Abbiategrasso, Rifondazione verso il ballottaggio: ‘Due domande a Finiguerra…’

    88

    Riceviamo e pubblichiamo

    ABBIATEGRASSO – Il Partito della Rifondazione Comunista di Abbiategrasso ringrazia chi ha riconosciuto nel suo programma una proposta valida per la nostra città. I risultati sono insufficienti ad accedere al consiglio comunale, ma sapremo far pesare la forza delle nostre idee anche in forme diverse da quelle istituzionali; infatti, i temi da noi messi in evidenza (il Patto di stabilità e le politiche urbanistiche) riguardano il futuro della città e le condizioni di vita delle persone. Siamo fiduciosi che se la sinistra alternativa al PD saprà continuare queste battaglie diventerà una forza effettiva di cambiamento e di mobilitazione democratica. Ci avviciniamo ora al ballottaggio. Non abbiamo siglato patti con nessuno dei due candidati; per farlo occorrerebbe che da loro venissero assunte esplicitamente parti importanti del nostro programma elettorale, cosa che non è ancora avvenuta. Comprendiamo benissimo che Cesare Nai e la sua coalizione, che comprende anche forze razziste e xenofobe, non chieda il nostro voto perché fa delle autostrade e dei centri commerciali l’asse della sua proposta, e che su migranti e Patto di stabilità non si smarca di un millimetro dalle posizioni della destra liberista e leghista. D’altro lato, a differenza di quanto affermato da alcuni organi di stampa e di come sembra pensare Finiguerra, né il Partito né i suoi militanti sono disponibili a cadere nella trappola del “voto utile”: l’essere lui “un po’meglio della destra” non ci sembra un’alternativa all’astensione o all’annullamento della scheda, al di la di scelte individuali. Fermo restando quindi un chiaro no alla coalizione delle destre, prima di arrivare a tale conclusione, per senso di responsabilità verso la nostra città, vogliamo verificare se esiste, per chi la pensa come noi, un qualche interesse nel voto al candidato Finiguerra.

    Emilio Florio, candidato sindaco di Rc

    Riproponiamo una domanda semplice, che gli aveva già rivolto il nostro candidato sindaco senza ricevere risposta: quale opinione ha sull’utilizzo del suolo pubblico e sulla “super strada” Vigevano Malpensa ma anche sulla creazione di un centro commerciale nell’area industriale di proprietà della BCS, e se l’aver inserito nel suo programma elettorale il rilancio di questo marchio allude ad un assenso a tale progetto.

    Abbiategrasso, 15.06.2017 PRC Circolo “Rosa Luxemburg

    Articolo precedenteCorbetta, la Lega: ‘Fontana di piazza del Popolo, basta degrado
    Articolo successivoBallottaggio, in tanti cercano Progetto Magenta. Che sta ancora sfogliando la margherita