Abbiategrasso ricorda le vittime del terrorismo

    61

    ABBIATEGRASSO – Ricorre oggi il 40mo anniversario dell’uccisione di Aldo Moro, vittima simbolo del terrorismo di matrice politica che ha imperversato nei cosiddetti “anni di piombo”: con l’obiettivo di non dimenticare tutti coloro che si sono battuti per la continuità della democrazia e per il rispetto dei valori alla base della nostra società, il Parlamento Italiano ha stabilito dal 2007 di dedicare proprio il 9 maggio di ogni anno al ricordo di “tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale e delle stragi di tale matrice”.

    Anche l’Amministrazione Comunale di Abbiategrasso partecipa a questa giornata, e commemora in questa occasione il concittadino Angelo Scaglia, caduto tra le vittime della strage di piazza Fontana a Milano, altro tragico evento di quel periodo: stamane un mazzo di fiori sarà depositato davanti al monumento a lui dedicato, che si trova tra le vie Fleming e Stignani.

    “Oggi ricordiamo un momento drammatico, che ha segnato il culmine dell’attacco alla nostra Repubblica e ai suoi valori – afferma il sindaco Cesare Nai – È indispensabile rendere omaggio a figure come Aldo Moro e la sua scorta, così come non si devono dimenticare tutti gli esponenti delle Forze dell’Ordine e i cittadini e le cittadine che si sono sacrificati e che quotidianamente combattono per difendere i valori fondanti della Costituzione e della democrazia contro coloro che vogliono riportare un clima di terrore, purtroppo oggi anche a livello internazionale. Si percepisce invece ancora, talvolta, anche in occasione di recenti episodi di cronaca, una mancanza di rispetto e di riconoscenza per queste persone: segno che dobbiamo tutti continuare a lavorare per costruire ogni giorno, con le nostre scelte e le nostre azioni,un esempio e una guida soprattutto per le giovani generazioni, per rinforzare le basi di una coscienza comune e di un senso civico sempre più diffusi.

    Articolo precedenteSpartans Magenta: sabato 12 maggio l’open day per la presentazione dei nuovi servizi
    Articolo successivoMagenta: la cena per i gruppi di cammino