Abbiategrasso, podi internazionali per il Funakoshi Karate al World Championship di Ferrara

    187

     

    ABBIATEGRASSO – Una Funakoshi in formato internazionale quella che è scesa sui tatami nel primo weekend di maggio.

    La società abbiatense ha infatti preso parte a ben due competizioni, che hanno visti impegnati circa duemila atleti nelle intense giornate di gara tenutesi in quel di Ferrara.

    Venerdì 5 e sabato 6 era infatti in programma la 13esima edizione del “World Karate Championship for Clubs”, organizzato dal direttore della rivista “Samurai”, Giacomo Spartaco Bertoletti – una istituzione per quel che riguarda le arti marziali – con l’aiuto di cinque federazioni (FIKTA, Fesik, Fiam, FIK e WKU).

    Numerosissimi e agguerritissimi gli atleti presenti, che in entrambe le giornate si sono dati battaglia per conquistare un posto sul podio.

    E anche nove i karateka della Funakoshi hanno fatto la loro parte, conquistando tre medaglie d’argento!

    La squadra composta da Fabio Annovazzi, Andrea Alessandri e Matteo Cantatore è infatti salita sul secondo gradino del podio, dimostrando un grandissimo affiatamento, che ha permesso loro di eguagliare il punteggio della squadra vincitrice.

    I nostri tre atleti, loro malgrado, si sono però dovuti “accontentare” del secondo posto per via del regolamento, che ha favorito i loro avversari.

    La loro prova fa comunque ben sperare in vista degli imminenti Campionati Regionali della FIKTA, valevoli per l’accesso ai Campionati Italiani Assoluti che si terranno il 10 e 11 giugno a Casale Monferrato.

    Ma altre soddisfazioni sono poi arrivate dalle prove individuali!

    La nostra “veterana” Ombretta Musto, cintura blu, si è piazzata al secondo posto, con una prova grintosissima e di un buon livello tecnico, rimanendo distaccata per soli due decimi dalla medaglia d’oro.

    Altro argento, poi, per il più piccolo degli atleti della Funakoshi presente alla manifestazione, Massimo Celeroni (cintura blu), che ormai da molte gare sta dimostrando una certa costanza in fatto di podi!

    Altre medaglie sono poi purtroppo sfuggite in almeno tre occasioni!

    La cintura marrone Olimpia Reverdini si è dovuta arrendere alle sue avversarie, piazzandosi al quarto posto, così come Matteo Cantatore, nonostante le loro prove siano state decisamente più che discrete.

    Prima gara della stagione senza medaglie per la nostra cintura nera ed allenatrice Arianna Bianchi, nonostante nelle fasi eliminatorie fosse saldamente al terzo posto.

    Tuttavia, un arbitraggio “non proprio corretto” l’ha però relegata al di fuori del podio non solo nel kata ma anche nel kumite.

    Sicuramente però si rifarà nel corso delle prossime settimane, dando filo da torcere a tutte le sue avversarie!

    Anche l’ultima cintura nera in gara, Martina Di Guida, non è riuscita ad agguantare una medaglia. Le va però riconosciuto il merito di aver dato il massimo per cercare di approdare alla fase finale.

    Ultimo, ma per questo non meno importante, Riccardo Montonati, cintura marrone, che gareggiava in una delle categorie in assoluto più numerose. Con una prova discreta, Riccardo è riuscito a giungere a ridosso delle posizioni che gli avrebbero garantito l’accesso alla finalissima e quindi alla lotta per le medaglie.

    Questo il buon bilancio delle prime due giornate di gare!

    Ma non è finita qui, perché nella giornata di domenica altri 800 “piccoli” karateka sono saliti sul tatami per l’“8° Meeting Europeo Ragazzi”, organizzato dalla FIKTA e riservato a tutti i ragazzi europei dai 10 ai 16 anni, da cintura verde a nera.

    Anche in questa occasione, gli atleti della Funakoshi hanno ben figurato conquistando due podi e sfiorandone altri due!

    Prima a scendere sul tatami è stata la cintura verde Elisa Garavaglia, che, dopo aver superato agilmente il primo turno, si è dovuta arrendere alla propria avversaria.

    Ripescata, Elisa ha dato nuovamente prova di ottime qualità tecniche, superando due turni. Alla fine, però, un piccolo errore le ha pregiudicato l’accesso alla finale che le avrebbe garantito almeno la medaglia di bronzo.

    Simile sorte anche per Riccardo Montonati, che quindi si è dovuto accontentare di un piazzamento.

    Per entrambi gli atleti, tuttavia, basi sono comunque molto buone e perciò, con costanza ed impegno, i risultati non tarderanno ad arrivare!

    Ma veniamo ora ai medagliati di questa terza ed ultima giornata di gara!

    Matteo Cantatore conclude la sua esperienza al Meeting con l’ennesimo podio, un terzo posto che forse sta un po’ stretto.

    Purtroppo però anche Matteo ha commesso un errore che gli è costato l’ingresso nella finalissima per l’oro, che era sicuramente nelle sue corde.

    Ma le capacità tecniche e la grinta, oltre alla giovane età, sono dalla sua e quindi le aspettative per il futuro sono molto alte!

    Anche per Olimpia Reverdini la giornata si è conclusa nel migliore dei modi, con una brillantissima medaglia d’argento.

    Olimpia, infatti, con una marcia inarrestabile, è arrivata agevolmente alla finale, non concedendo nulla alle avversarie che le si sono parate davanti.

    In occasione della finale, però, complice anche un po’ di stanchezza per i molti turni di eliminatorie a cui ha preso parte, Olimpia ha leggermente ceduto dal punto di vista fisico più che tecnico, dando così alla sua avversaria la possibilità di prevalere per 3 a 2 nel giudizio arbitrale.

    Il bottino di questi giorni è stato perciò ricco e piuttosto soddisfacente!

    Ma adesso tutti gli atleti torneranno in palestra per affinare gli ultimi dettagli in vista dei prossimi (e importantissimi) impegni!

    OSS!

    Articolo precedenteLe Acli del Magentino-Abbiatense per Non Solo Pane
    Articolo successivoESCLUSIVO – Abbiatense, arrivati i primi 5 migranti a Gudo Visconti