Abbiategrasso, la 99 di Bar Castello e Birra del Parco è una delle birre più buone d’Italia. Noi lo sapevamo già, adesso è ufficiale.. Una grande storia di impresa e passione

    52

     

     

    ABBIATEGRASSO –

     “1/2 acqua
    3/4 luppolo
    1/2 malto d’orzo
    1/4 pepe sichuan
    Spoon demenza
    Shakerare energicamente
    #birra99
    #barcastelloabbiategrasso

    Gli ingredienti di una birra sono semplici. Quelli di una birra di successo, evidentemente, oltre a essere semplici sono anche azzeccati. E in effetti la 99, birra nata da un’idea del vulcanico Pier Strazzeri, anima del bar Castello  (che gestisce appunto dal 1999), è davvero nata col dono della ‘bevibilità’ estrema. Il termine è poco ortodosso per i linguisti, ma chi frequenta banconi e dintorni sa cosa intendiamo” (Ticino Notizie, 18 maggio 2018)

    Una sera di maggio del 2018 sorseggiammo per la prima volta la 99 a fianco di Pier Strazzeri, di sua moglie Monica e davanti al banco dei ragazzi di Birra del Parco.

    E ricordiamo bene la frustata di piacere in bocca e la prima cosa che dicemmo: ‘Cazzo, questa birra è spettacolare. Ma soprattutto ha un’anima’.

    A poco più di 1 anno da quella sera, adesso arriva una notizia straordinaria, per tutta Abbiategrasso: tra i vincitori della VII edizione del Premio Cerevisia c’è la Novantanove di  Birra del Parco, il birrificio agricolo di Via Mameli, premiata nei giorni scorsi a Roma col 3° posto ex aequo nella sezione “Birre aromatizzate”.

    Con un tenore alcolico di una certa importanza (6.1 gradi, che peraltro bocca e papille gustative non colgono con violenza o la tipica sensazione di calore, ma in modo elegante, vellutato e diremmo fresco), il pepe cinese di Sichuan conferisce una gradevole nota speziata, che rende la 99 perfetta da abbinare a un panino al prosciutto crudo, a una piadina, a un tagliere di salumi e formaggi (meglio se freschi).

    Fare la birra è una cosa seria e coltivare le materie prime per la produzione ancora di piùAbbiamo sempre voluto creare un prodotto ottimo e le cose facili non ci sono mai piaciute. Quello che cerchiamo di fare è partire dalle materie prime per creare la birra migliore possibile”, dice soddisfatto Andrea Olivero, mastro birraio e titolare di Birra del Parco. Essere riconosciuti da una giuria come quella del Premio Cerevisia ci dà grandi soddisfazioni. Significa che siamo sulla buona strada… Se credi nei giovani e se credi nella terra qualcosa di buono si può ancora costruire”, aggiunge il socio e contitolare Alberto Bosoni.

    37 birrifici – per un totale di 103 birre in concorso – si sono sfidati per aggiudicarsi le 21 medaglie previste.  Il Premio Cerevisia viene organizzato dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre (BaNAB) con la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Perugia, dal Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra dell’Università degli Studi di Perugia (CERB), dalla Regione Umbria, dal Comune di Deruta e dall’Associazione dei Birrai e dei Maltatori (AssoBirra).

    Ma al di là dell’importanza del premio, indiscussa, la cosa più importante è il senso di una collaborazione commerciale ed imprenditoriale tra un locale di successo ed un birrificio autenticamente agricolo, che fa di Abbiategrasso una enclave enogastronomica e birraria di livello assoluto. E’ ora che qualcuno se ne accorga, a livello istituzionale, e dia il giusto riconoscimento a questa emergente realtà. La dimostrazione, ennesima, che le cose migliori nascono dai sogni: so long a Pier Strazzeri, Andrea Olivero e Alberto Bosoni.

    Tutti le birre vincitrici (Gallery): http://www.premiocerevisia.com/premio/photogallery-cerimonia-2019/

    Birra del Parco – LA SCHEDA
    Birra del Parco è un birrificio agricolo con cucina in Abbiategrasso. Nasce nel 2014 da un’idea di Alberto Bosoni e Andrea Olivero, giovani imprenditori con l’agricoltura nel sangue e la birra artigianale nel cuore. Nel 2016 inaugurano il brewpub di Via Mameli, con un’offerta che da subito si contraddistingue per la qualità delle materie prime a KM0 e dal servizio giovane e informale.
    La produzione di birra agricola ora conta diverse etichette: la Bià e la Gràss in onore di Abbiategrasso, la Porcellina, la Badilata, la Novantanove, la Cinghialozza (stagionale) e una IPA ancora in fase di test.

    Novantanove – La speziata.
    STILE BIRRAIO Special Ale | GRADO ALCOLICO 6,1 % Alc.Vol. | IBU 25
    Birra chiara speciale nata dalla collaborazione con BarCastello (inaugurato nel 1999 ad Abbiategrasso). Aromatizzata al pepe di Sichuan, fresca e beverina dai sentori agrumati di pompelmo e lemongrass. Perfetta per le caldi notti estive o un aperitivo sulle rive del Naviglio. Abbinamento consigliato: Piatti delicati, pesce

    Contatti:
    Birra del Parco – Via Mameli 41, Abbiategrasso (MI)
    Email: info@birradelparco.com – Tel: 338 28 37 739
    www.birradelparco.com
    SOCIAL:
    Facebook: https://www.facebook.com/birradelparco/
    Instagram: https://www.instagram.com/birradelparco/
    Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCZ0xh7YoBA_c28e_TtUWYCA

    Articolo precedenteMagenta, cento partecipanti alla visita serale leonardesca in via Garibaldi
    Articolo successivoOndata di caldo e malori, nella notte 118 e rete elettrica in tilt a Milano e provincia