Abbiategrasso, il Covid (per fortuna) crolla: da 280 a 65 casi. E in fiera vaccini a go go

    83

     

    ABBIATEGRASSO – Continua il calo senza sosta (per fortuna) dei casi di positività al Covid 19 nel comune di Abbiategrasso.  Nell’arco di neppure due mesi, ossia tra la fine di marzo e l’inizio di maggio, la curca è salita sino a sfiorare i 300 casi (su un popolazione di oltre 32mila residenti) per poi flettere sino ai 65 registrati in questo fine settimana.  Un abbattimento superiore al 70%, che continua giorno dopo giorno. Parallelamente, nel quartiere fiera di via Ticino proseguono senza sosta le vaccinazioni, ormai non solo delle persone anziane.

    La presenza costante del sindaco Cesare Nai è riportata costantamente dai social e dalla pagina Facebook del primo cittadino, che anche in questo fine settimana ha ‘postato’ che il lavoro procede spedito nel cento vaccinale in Fiera anche in questo fine settimana. Grazie a tutto il personale medico e infermieristico e a tutti i volontari!

    A dar manforte a medici e infermieri ci sono ad Abbiategrasso anche decine e decine di volontari. Lo ha ricordato, sempre sulla pagina Facebook del sindaco, l’ex assessore e volontario Valter Bertani.

    “La logistica è effettuata dai volontari di Protezione Civile Intercom 4, Croce Azzurra, Alpini, Bersaglieri e Auser.  Quando saremo in grado di avere tutti i vaccini, abbiamo un target di 2.700 vaccini al giorno”, ha sottolineato Bertani.

    Molto presto insomma, anche in relazione a quanto detto dal generale Figliulo, l’hub vaccinale di Abbiategrasso potrebbe aprire a tutte le persone non ancora vaccinate che intendono farlo.

    Articolo precedenteIl ‘Mendel’ di Villa Cortese (e altre quattro scuole) rifanno il verde di Malpensa
    Articolo successivoSan Giorgio su Legnano, sabato 15 torna il Mercato contadino di Slow Food