Abbiategrasso, il convegno dei 5 Stelle sul tema sicurezza

    93

    Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Abbiategrasso

    ABBIATEGRASSO – L’incontro pubblico organizzato dal Movimento 5 Stelle Abbiatense Martedi 21 Febbraio in sala consigliare del Castello Visconteo è stato molto costruttivo oltre ad esauriente sui temi della vivibilità e sicurezza nella nostra città.

    5stellesic

    Grazie alla facilità di comunicazione introdotta dai social network, Facebook in testa, sono sempre di più le segnalazioni dei cittadini delle situazioni di degrado ed inciviltà nella nostra città. Segnalazioni che, purtroppo, difficilmente trovano riscontro in azioni concrete dell’amministrazione e che si perdono nel “limbo” informatico della “timeline” di FB, durando poco più del tempo di uno “scatto fotografico”.” Così un intervento dei nostri attivisti Gianluca Poddighe -Moderatore della serata e Paride Ripoldi-referente dell’iniziativa hanno illustrato la situazione attuale e come s’intende operare tecnicamente per un miglioramento continuo futuro.
    Il tema sicurezza è stato trattato dai problemi di carattere regionali per indirizzarci verso il locale. Alla serata hanno partecipato infatti Giovanni Caso – Attivista e referente del Gruppo M5S Magentino e Fabio Petrocchi – Referente dei pendolari di Alessandria citando le problematiche quotidiane del territorio fino ai tagli praticati dalle manovre finanziare alle Forze dell’Ordine, il problema della legalità e della sicurezza sui posti di lavoro e sui possibili interventi Sicurezza intesa anche all’interno delle nostre famiglie, scuole comprese con l’intervento dell’associazione In Sé vivendo i quartieri della città e confrontandosi maggiormente con i cittadini, cosi per poter rendere l’ascolto e la collaborazione un motivo valido per il senso della comunità che sta a cuore del Movimento 5 Stelle.

    Il prossimo incontro pianificato dal M5S sarà per il 13 Marzo e il tema scelto – Lo sviluppo del Territorio .

    Articolo precedenteASM: una nuova targa nell’aiuola di piazza Parmigiani
    Articolo successivoPolemiche politiche: prima Casa Pound poi l’Anpi…