Abbiategrasso, il Comune affida ad Amaga fiera di ottobre ed Abbiategusto

    137

     

     

    ABBIATEGRASSO – La notizia era nell’aria da settimane, ma ora è sostanzialmente stata ratificata da un provvedimento che sarà reso noto nei prossimi giorni.

    Amaga, la utility abbiatense retta da 10 mesi dal dinamico presidente Andrea Scotti, che sta imprimendo una svolta sensibile alla governance aziendale, si vedrà affidata dal Comune la gestione diretta, operativa e complessiva della Fiera agricola di ottobre e di Abbiategusto 2018.

    La decisione arriva subito dopo le ferie, stante l’evidente momento di transizione che vive il Parco Ticino, cui l’assessore Cristina Cattaneo e l’Amministrazione guardavano da mesi per un coinvolgimento diretto, ma le dimissioni di Gianni Beltrami e del consiglio di gestione hanno complicato il tutto.

    Amaga si vedrà trasferiti i fondi necessari, del resto è detenuta al 100% dal Comune, e potrà avvantaggiarsi della sua natura di soggetto di diritto privato, senza i vincoli cui sono sottoposti gli enti locali,

    In termini operativi, sarà Gianni Pioltini (nella sua veste di funzionario di Amaga, non di sindaco di Albairate ovviamente) ad avere mansioni gestionali, affiancato ovviamente dall’assessore Cristina Cattaneo e dal consigliere comunale Emanuele Gallotti, già coinvolto in passato nella gestione delle fiere.

    Oggi, del resto,  Amaga S.p.A. gestisce direttamente le farmacie comunali e i servizi cimiteriali di Abbiategrasso, oltre ai servizi energetici, la manutenzione del verde e la riscossione della COSAP e della CIMP per il Comune di Abbiategrasso.

     

    E’ socia di maggioranza della società Navigli Ambiente S.r.l., che gestisce il servizio di igiene urbana sui comuni di Abbiategrasso e Motta Visconti.

    Partecipa alla Società Aemme Linea Distribuzione, con Amga Legnano e Asm Magenta, per la gestione delle reti di distribuzione del gas e conserva una piccola partecipazione in Aemme Linea Energia che si occupa di vendita di servizi energetici.

    Al momento, sia per la fiera agricola che soprattutto Abbiategusto, non risultano coinvolgimenti diretti di Adolfo Lazzaroni ed Ezio Santin. E su questo aspetto, contiamo di ritornare a breve.

    F.P.

    Articolo precedenteLa Questura chiude per 7 giorni due bar di Legnano e Rho
    Articolo successivoHammy Bistrot riparte col botto: serata siciliana esaurita, posti liberi per la Valtellina