Abbiategrasso: il 9 novembre festa per gli 85 anni di Avis col professor Massimo Galli

299

 

ABBIATEGRASSO  Martedì 9 novembre all’Annunciata il primo di una serie di eventi L’Avis di Abbiategrasso festeggia i suoi primi 85 anni Serata di informazione sanitaria con il professor Galli Il prossimo 3 dicembre l’Avis di Abbiategrasso festeggerà i suoi primi 85 anni.

Per celebrare degnamente l’importante ricorrenza, il direttivo ha organizzato una serie di eventi il primo dei quali è in programma martedì 9 novembre alle 21 nell’ex convento dell’Annunciata. Si tratta di un incontro pubblico di educazione sanitaria, in un’ottica di informazione e prevenzione a servizio prima di tutto dei donatori ma più in generale dell’intera popolazione: una tradizione consolidata per la sezione intitolata a Guido Racchi, uno dei 4 soci fondatori. La serata, dal titolo “La donazione ai tempi del covid”, dopo i saluti delle autorità e della presidentessa avisina Marzia Vigato vedrà protagonisti tre relatori di assoluto spessore scientifico. La dottoressa Paola Isernia, direttore sanitario dell’Avis provinciale di Pavia, fino al settembre scorso responsabile del Centro di Lavorazione e Validazione presso il Dipartimento Provinciale di Medicina Trasfusionale ed Ematologia che ha sede al Policlinico “San Matteo”, parlerà proprio della donazione di sangue durante la pandemia provocata dal covid 19. Il dottor Carlo Roccio, biologo, fondatore del gruppo “Fleming” che ad Abbiategrasso non ha certo bisogno di presentazione, già consulente del ministro della Salute Roberto Speranza e attuale presidente della Clonit, azienda di biotecnologie specializzata nella produzione di kit diagnostici, tratterà il tema dei metodi a disposizione per individuare il virus Sars Cov2 all’interno dell’organismo umano. In pratica, illustrerà le differenze tra tamponi molecolari e rapidi, test sierologici e via dicendo, soffermandosi in particolare sulla loro attendibilità. Infine, il professor Massimo Galli, primario di malattie infettive al “Sacco” di Milano, docente universitario, volto ben noto al pubblico televisivo per via dei suoi frequenti interventi durante la pandemia, farà un excursus sugli ultimi capitoli della lunga storia della virologia, partendo dall’Aids per passare all’epatite C e approdare al covid 19. L’ingresso all’Annunciata è gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. E’ consigliata la prenotazione via mail (info@avisabbiategrasso.it) o chiamando la segreteria dell’Avis (3498834187). Obbligatoria la presentazione del green pass all’entrata.

Articolo precedenteBasket, serie C Silver: l’Ardens Sedriano cede a Settimo Milanese
Articolo successivo++Superstrada Malpensa, interrogazione parlamentare di Lucrezia Mantovani (Fdi): ‘Servono certezze sui tempi’