Abbiategrasso, i 5 Stelle lombardi ci riprovano: ‘Ps aperto 24 ore su 24’

    111

     

    ABBIATEGRASSO – “Va garantita in tempi ultrarapidi l’apertura notturna del pronto soccorso dell’Ospedale Cantù di Abbiategrasso. Smantellare gli ospedali e i servizi sanitari territoriali è una pessima idea nel pieno dell’emergenza Covid: quel presidio fondamentale deve tornare ad essere aperto 24 ore su 24. Mai come ora la sanità locale deve essere efficace e rapida.

    In ogni caso la Giunta regionale è responsabile dei ritardi nella riapertura: quel pronto soccorso doveva essere già essere operativo da tempo, il consiglio regionale ha approvato nel luglio scorso una mozione del M5S che imponeva la riapertura. I leghisti al governo della Lombardia dimostrino, una buona volta, di essere in grado di offrire servizi di prossimità degni di una regione civile, di rispettare i cittadini e il voto del Consiglio regionale”, così Luigi Piccirillo, consigliere regionale del M5S Lombardia.
    “Quel presidio incide su un territorio vasto, già carente di strutture. Il centro-destra, per una volta, faccia gli interessi dei cittadini potenziando il servizio. La gente chiede più medicina territoriale:  il nostro gruppo M5S locale ed il Comitato Popolare Intercomunale dell’abbiatense vanno ringraziati per il serio lavoro svolto fino ad oggi di supporto e stimolo a favore del pronto soccorso. Regione si metta in ascolto: con il gioco di squadra si vince, anche una pandemia”.
    Articolo precedenteParco Sud, SI a 9mila ettari di area naturale: insorge la Coldiretti
    Articolo successivoMagenta: paura davanti al cimitero, ladra entra nell’auto di un’anziana e tenta di derubarla