Abbiategrasso, i 5 Stelle candidano a sindaco Barbara De Angeli. Tutti i nomi

    173

    Scelta all’unanimità, la donna non ha mai fatto politica ma è stata impegnata nell’associazionismo e nell’ambito del teatro dialettale

     

    ABBIATEGRASSO – Sala consiliare piena col oltre 100 persone, questa sera (martedì) ad Abbiategrasso,dove il Movimento 5 Stelle ha presentato il proprio candidato sindaco per le elezioni comunali di primavera.

    Ha aperto l’incontro il portavoce Med Mouslih, secondo cui i 5 Stelle hanno lavorato negli ultimi anni cercando di scegliere il miglior candidato sindaco, scegliendolo al 100%. Abbiamo cercato di fare turbolenza politica, con l’obiettivo di vincere. Non vogliamo più seguire la vecchia politica, ora i cittadini sono attivi al 100%. Siamo tutti cittadini orgogliosi e vogliamo il cambiamento, abbiamo scelto tutte le competenze adeguate che cercheranno di migliorare Abbiategrasso”.

    Il nostro candidato sindaco “è abbiatense al 100%, ed è in grado di governare la città”.

    E’ poi toccato ad Andrea Varano, 42 anni, che ha voluto condividere i principi del movimento, ossia “quello di comunità. Ci siamo sempre aiutati, dando il contributo per la città, ad esempio reintroducendo il bus navetta. Abbiamo fatto incontri pubblici in luoghi pubblici, siamo contraddistinti dal principio di legalità. Esigiamo il certificato penale pulito, potete fidarvi di noi. Ci siamo sempre autofinanziati al 100%. Siamo stati l’unico movimento costante in questi 5 anni ad Abbiategrasso, affrontando temi che hanno interessato la realtà cittadina. Nessuno di noi ha avuto incarichi politici in precedenza”. 

    A seguire Stefano Buffagni, consigliere regionale grillino, per cui “siamo una vera comunità. Siamo stati gli unici a portare all’attenzione temi come la superstrada, il collegamento ferroviario e il problema dell’ospedale. Noi cerchiamo di stare in mezzo alle persone e risolvere i problemi. State attenti alle finte liste civiche, soltanto noi possiamo garantire meritocrazia e competenza. Noi siamo un simbolo, un sogno e un progetto. Cerchiamo di ripartire dai giovani, e il candidato sindaco è una persona straordinaria. Noi cerchiamo di mettere buon senso, come sta accadendo a a Roma. Quindi aiutateci e non lasciateci soli, una persona  non basta, abbiamo 

    Da Roma è invece intervenuto in video collegamento l’onorevole Massimo De Rosa, che ha parlato del collegamento ferroviario Milano Mortara, chiedendo l’ampliamento e l’estensione del raddoppio sino a Bià. “Siamo un gruppo unito e forte a ogni livello, abbiamo la forza della rete, in bocca al lupo a tutti”, ha aggiunto De Rosa.

    Si è poi alzata dal pubblico, tra gli applausi, il candidato sindaco scelto dai grillini: Barbara De Angeli. 

    “Non ho mai mentito sulla mia candidatura, non è stata una scelta facile e c’è voluto parecchio tempo per fare questo passo. Ci ho pensato a fondo. Non ho mai né fatto né seguito la politica, e questo rappresentata per voi un enorme vantaggio. Da due anni seguo il Movimento 5 Stelle, e più li seguivo e più mi piacevano. L’entusiasmo, le capacità e le competenze del gruppo sono notevoli. Accetto perché voglio smettere di vedere Abbiategrasso regredire, perché Med  e Andrea hanno lavorato moltissimo. I 5 anni passati ci dimostrano che c’è stata mancanza di coesione. E’ così impossibile provare a migliorare le cose? Il potere non ci interessa, abbiamo tutti un lavoro e le regole ci impongono di stare in politica per al massimo due mandati. Ho visto Abbiategrasso colare a picco, se non cambiamo adesso non cambieremo più. Noi siamo l’unica vera novità, se Abbiategrasso vi piace non votateci. Da tempo vedo sempre le stesse facce. Non dovremo distribuire assessorati, se governeremo bene o male sarà merito o colpa nostra. Sicuramente non parteciperò ai battibecchi politici, il passato non mi interessa e si volta pagina. Non vi racconterò né slogan né bugie, non vi prometto la luna. Cercheremo di fare il massimo e impegnandoci”.

    La De Angeli ha poi letto i nomi dei candidati consiglieri: Rita Albanese, Claudia Belardinello, Orietta Corti, Maurizio Denari, Giuliano Fantozzi, Andrea Ferrazzi, Giorgio Luigi Scalzadonna, Maurizio Granziero, Aurelia Grottoli, Stefano Guaita, Daniela Lazzarin, Sabrina Legnani, Laura Lovatti, Mauro Maffi, Med Mouslih, Lucia Palese, Gianluca Podighe, Paride Ripoldi, Ivano Tesa, Enzo Testa, Andrea Varano. 

     

     

     

     

     

    Articolo precedenteRadici in crescita, sequenza giornaliera degli accadimenti, di Ivan D’Agostini- 27 e 28 febbraio
    Articolo successivoRadici in crescita, sequenza giornaliera degli accadimenti, di Ivan D’Agostini- 27 e 28 febbraio Copy