Abbiategrasso/elezioni: parata di big e Mario Mantovani per Fratelli d’Italia

226

 

ABBIATEGRASSO Più di 120 persone nella sala consiliare di un castello Visconteo ‘sold out’, nel caldo pomeriggio di sabato 14 maggio, per la presentazione della lista di Fratelli d’Italia a sostegno di Cesare Nai.

Oltre al pubblico c’è stata la presenza di parterre di rilievo per la presentazione dei candidati e delle candidate del partito di Giorgia Meloni, in netta ascesa ormai da tempo, partito facente parte della coalizione di centrodestra che sostiene la ricandidatura dell’attuale sindaco Cesare Nai. Presenti, fra gli altri, Mario Mantovani,Romano La Russa, Umberto Maerna, l’assessore regionale Riccardo De Corato, il coordinatore provinciale Sandro Sisler, il dirigente regionale Christian Garavaglia, il consigliere di Città Metropolitana nonchè sindaco di Ozzero Guglielmo Villani e, naturalmente, Cesare Nai.

E’ soprattutto Mario Mantovani, dopo l’assoluzione del 14 marzo, ad aver ripreso la presenza massiccia e continua sul territorio, come del resto è sempre stato abituato a fare, da politico che ha mantenuto un legame fortissimo con chi fa politica tutti i giorni, dal Comune più piccolo a quello più grande.

Con Franco Lovetti in veste di capolista e gli innesti degli attuali consiglieri comunali Marina Baietta, Flavio Lovati e Franco Chillico, la destra abbiatense punta ad avere una rappresentanza forte nella prossima assise cittadina.

 Questo l’elenco dei 24 componenti della lista dei “Fratelli d’Italia“:  Francesco Lovetti, classe 1966, Marina Baietta 1964, Francesco Chillico 1954, Flavio Lovati 1960, Antonio Amodeo 1999, Serena Angarano 1991, Alessio Benassi 1997, Gianluigi Bianchi 1982, Federica Bolciaghi 1995, Carlo Angelo China 1954, Florangela Cirielli 1966, Nazzarina Colombo 1960, Davide Corbella 1984, Simone De Meo 1978, Luca Giuseppe Dentello 1966, Augusto Furno 1994, Carmelo Giacomarra 1959, Marco Mercanti 1965, Angela Sara Micali 1965, Gemma Permari 1960, Lorenzo Giuseppe Provinciali 1988, Luca Semplici 1995, Giuseppe Tarantino 1989, Marta Vanola 1980.

 

Articolo precedenteQuando la risaia è utile all’ambiente… L’intervento del Parco Ticino ad Abbiategrasso e Motta Visconti
Articolo successivoMagenta Elezioni/1. Luca Del Gobbo lista con nomi di peso e si vede anche qualche giovane di belle speranze