CronacaNews

Abbiategrasso, ecce piscina: 7.500.000 mila euro di lavori, sarà pronta per la primavera 2022

 

ABBIATEGRASSO – Dopo svariati anni di attesa, Abbiategrasso avrà la sua nuoca piscina. Il progetto complessivo, decisamente ambizioso, è stato presentato questa sera nell’ex sala consiliare di piazza Marconi dal sindaco Cesare Nai, dal suo vice Roberto Albetti dal pool di imprese realizzatrici.

‘Sarà una piscina moderna, a bassissimo impatto energetico. La nuova piscina sarà realizzata dove esisteva l’Anna Frank”, ha precisato il sindaco Cesare Nai, “ma sarà un impianto del tutto nuovo rispetto al passato. E’ un progetto frutto di una partnership tra soggetti di livello internazionale”, ha concluso.

Nuova piscina, nuova illuminazione, nuova sede del Comune sono i progetti strategici di questa Amministrazione e che ci vedono impegnati al massimo”, ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Albetti, “nel caso della piscina il Comune di Abbiategrasso farà realizzare l’opera da un privato che poi gestirà l’impianto per 30 anni, riconoscendoci un canone annuo di oltre 100mila euro. Oltre alla piscina coperta ce ne saranno altre due, oltre a quella esterna con la possibilità di sviluppare un’attività estiva molto importante. I tempi sono stati lunghi, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. I lavori saranno conclusi entro i primi mesi del 2022, così ci è stato garantito”.

Alla conferenza hanno partecipato i vertici amministrativi del Comune (segretario Oliveri, i dirigenti Ambrosini e Carrozza) e come detto i tecnici delle imprese coinvolte.

Dal quadro economico dell’opera si evince che dai 7.500.000 euro di costo complessivo vanno ‘stornati’ i 3.450.000 euro dei canoni di gestione che saranno riconosciuti al Comune, il che diminuisce in modo rilevante l’onere di spesa.

I partner privati che cureranno la realizzazione della nuova piscina saranno 7, tra cui la Myrtha Pools di Castiglione delle Stiviere (specialista della parte acqua), Pederzani, i futuri gestori della P&G e i finanziatori di ICCREA Bancaimpresa. Il Comune NON sborserà un euro fino al collaudo, i canoni del leasing saranno versati solo dopo il collaudo tecnico, quando poi Abbiategrasso percepirà i canoni della gestione.

I rischi di costruzione saranno tutti a carico del privato, tempi e costi sono pre definiti e in caso di ritardi pagherà l’operatore.

L’impressione è quella di avere a che fare con dei professionisti di comprovato spessore. Toccherà a loro rispettare i tempi e consegnare la tanto agognata piscina agli abbiatensi PRIMA della primavera 2022, quando l’Amministrazione di Cesare Nai andrà al voto.

Inutile sottolineare l’importanza simbolica sia del progetto che- ancor di più- del cronoprogramma.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi