Abbiategrasso e Magenta ricordano il dramma delle foibe

    52

    ABBIATEGRASSO/MAGENTA – Il Giorno del Ricordo è stato istituito con legge dello Stato nel 2004 “in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata. L’Amministrazione Comunale di Cesare Nai, per commemorare la ricorrenza del 10 febbraio, oltre ai manifesti fatti affiggere in città, farà apporre dei fiori nel parco di via Pianzola dedicato alle “Vittime delle Foibe”.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Inoltre, l’Assessorato alla Cultura ha organizzato uno spettacolo teatrale, che si terrà lunedì 12 alle ore 21 nei sotterranei del castello Visconteo ad ingresso gratuito. Si tratta di un monologo dal titolo “Il sentiero del padre” con testi e recitazione a cura di Davide Giandrini.

    Domenica 18 febbraio alle 17, nella sala consiliare del Castello Visconteo, l’Associazione Paracadutisti di Abbiategrasso e ANVGD, hanno organizzato una conferenza pubblica sul tema: “Conoscere per Ricordare-Esodo e Foibe: oblio, memoria e presente”, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

    A Magenta il dramma delle Foibe verrà rivissuto nel pomeriggio di sabato, prima un momento di riflessione e raccoglimento alle 16,45 presso il Parco intitolato ai Martiri delle Foibe in zona sud, quindi, alle 18, in Basilica la Santa Messa in suffragio (vedi locandina sottostante)

    Articolo precedenteDel Gobbo: “Oggi la moderazione è la vera rivoluzione”
    Articolo successivo#Sanremodaldivano, il Festival come ve lo racconta Manu Arcidiacono non ve lo racconta nessuno..