Abbiategrasso contro il cyberbullismo

    182

     

    ABBIATEGRASSO – Il cyber-bullismo è la manifestazione in rete di un fenomeno più ampio e meglio conosciuto come bullismo. Quest’ultimo è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, nei confronti di una vittima. Le azioni possono riguardare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, generalmente attuate in ambiente scolastico.

    Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite Internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo.
    Il cyberbullismo definisce un insieme di azioni aggressive e intenzionali, di una singola persona o di un gruppo, realizzate mediante strumenti elettronici (sms, mms, foto, video, email, chatt rooms, istant messaging, siti web, telefonate), il cui obiettivo e quello di provocare danni ad un coetaneo incapace a difendersi.

    Mercoledì 7 febbraio si terrà la seconda Giornata Nazionale contro il Bullismo ed il Cyberbullismo. L’iniziativa è nata l’anno scorso ed integra il Piano Nazionale per la prevenzione del fenomeno nella scuola dettato dal MIUR. Anche quest’anno la giornata seguirà il Safer Internet Day (SID) del 6 febbraio dedicato invece alla sicurezza sulla rete in generale.

    In questa occasione il Comando di Polizia Locale di Abbiategrasso terrà un incontro formativo e informativo coi ragazzi degli istituti scolastici Alessandrini e Bachelet, allo scopo di arginare il dilagare del fenomeno.

    Articolo precedenteMagenta, Francesco Cozzi e la cultura del fare: un’azienda modello che guarda al domani
    Articolo successivoUn San Biagio da record e …baciato dal sole