Abbiategrasso, Consiglio comunale: via libera a Consulta Ecologica e bilancio di Assp

    17

     

    ABBIATEGRASSO – Via alla seduta del Consiglio di Abbiategrasso pochi minuti dopo le 20. In apertura, i cosiddetti interventi da  5 minuti sono stati chiesti dal consigliere De Marchi di Cambiamo Abbiategrasso (sull’impoverimento dei servizi di cui la città  è dotata); da Graziella Cameroni (Pd), sulla commissione consiliare del 19 marzo scorso (“è mancata la discussione politica”); da Luigi Tarantola (‘alcuni cittadini di Castelletto mi hanno detto di essere preoccupati per una ditta che si insedierà a Mendosio’); Barbara De Angeli (‘voglio insistere sulla scuola di via Colombo: a quando i lavori di bonifica?’); Lele Granziero sul  bilancio e la condivisione dei documenti collegati ad esso.

    Dopo il via libera ai verbali delle sedute precedenti, l’assise ha esaminato il prelievo dal fondo di riserva: l’assessore Dodi ha comunicato che la giunta ha prelevato 15mila euro per sostenere le spese di difesa del Comune in opposizione a un decreto ingiuntivo a carico di una società sportiva.

    Al punto 3 la nomina della Consulta Ecologica, che sarà composta da  Claudio Baiguera, Teresio Ticozzi, Matteo Bosetti, Maurizio Vedovati, Andrea Invernizzi, Riccardo Milani. 

    Dopo il via  al punto 4-Estensione della delega relativa alle funzioni e alle attività per la riscossione attribuita con deliberazione di cc. n. 60/2017 a “riscossione Sicilia” per il territorio siciliano– si è passati all’esame del bilancio di Azienda Servizi alla Persona.

    L’assessore Eleonora Comelli ha introdotto l’esame del bilancio facendo una panoramica del lavoro svolto e che sarà svolto in futuro, il nuovo direttore dell’azienda- il dottor Fabio Rebora– e la volontà di dotare Assp delle risorse necessarie a sostenerne la crescita. “Gli asset principali saranno l’aumento dei servizi, il mantenimento della qualità del servizio stesso e l’ottimizzazione dei costi, per generare valore e ridurre la dipendenza dai Comuni”, ha commentato l’assessore.

    Il direttore Rebora ha quindi esaminato in dettaglio il bilancio dell’Azienda che si occupa soprattutto di anziani, di fragilità e soggetti deboli, che passerà da circa 1 milione e mezzo a 2 milioni di euro. Aumenteranno i servizi distrettuali e il ventaglio delle soluzioni offerte dall’azienda a Comuni e privati.

    ASSP, il cui capitale di dotazione è interamente detenuto dal Comune di Abbiategrasso, è un’azienda speciale ex art.114 DLgs 267 / 2000 ed opera nell’ambito dei servizi sociali. Il suo sito web è www.asspabbiategrasso.it.

    Il Pd- per bocca dell’ex vicesindaco Cameroni- ha dichiarato voto di astensione, Barbara De Angeli dei 5 stelle voto contrario.

    Il bilancio è stato approvato coi voti favorevoli della maggioranza, astensioni delle minoranze e no dal Movimento 5 Stelle.

     

     

     

    Articolo precedenteIl Proust del mese con la dottoressa Luciana Parola
    Articolo successivoAbbiategrasso ‘dà i numeri’ del bilancio: pareggio a 28 milioni di euro, 3 milioni di investimenti nel 2018