Abbiategrasso: con “NoBody” per aprire gli occhi sul dramma della prostituzione

    103

    RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO DA ABBIATEGRASSO – Il fine di settimana scorso ad Abbiategrasso si è presentato  “NoBody”, un laboratorio teatrale realizzato dalla Compagnia Teatrale FavolaFolle ( Gaggiano), in collaborazione con Associazione Lule Onlus, sul fenomeno della tratta e dello sfruttamento sessuale.

    Le persone che hanno avuto la possibilità di partecipare a “Nobody”, come noi, hanno avuto la bussola perfetta per fare un percorso  con tutti i nostri sensi  a una realtà che di solito, non vogliamo vedere.   Ci ha concesso l’opportunità di aprire non solo la mente ma soprattutto il cuore, al sentire e al grido silenzioso di essere umani calpestati, umiliati, sfruttati davanti a tutti, perché molte volte lo sfruttamento degli esseri umani come in questo caso delle donne (adulte e minorenni) è alla vista di tutti i membri della comunità organizzata. E iniziative come queste ci aiutano a prendere coscienza che la prostituzione non dovrebbe fare parte del paesaggio e della normalità di una società che vorrebbe essere civile.-

    Crediamo che una iniziativa come “Nobody” ci aiuti ad acquisire la consapevolezza delle vere conseguenze di questa piaga,  che lede  l’umanità nella sua più profonda accezione e che  ci accompagna dai tempi immemorabili, comportando un indebolimento di principi non solo di legalità ma soprattutto  di DIRITTI UMANI. Si, perché  dobbiamo essere consapevoli che la tratta di esseri umani e il loro sfruttamento di qualsiasi genere,  ma soprattutto sessuale,  costituisce un crimine contro l’Umanità , costringendo persone vulnerabili a un orrido viaggio disumanizzante, molte volte senza ritorno.

     

    L’argomento è di per sé delicato e complesso, per quello che significa e rappresenta (racket, violenza di tutti tipi, sfruttamento, adescamento anche delle minorenni, annichilimento della dignità umana etc). E’ stato trattato affrontando in questo laboratorio teatrale in modo genuino e mirato: con parole, odori, azioni, sensi, canti e immagini, in maniera veramente travolgente e sconvolgente .

    “NOBODY” è percorso esperienziale che ci conduce fare i conti non solo con la problematica della tratta degli esseri umani ma soprattutto con le nostre coscienze, dove per forza si sviluppa la responsabilità che abbiamo come membri della società dove abitiamo, a prescindere delle idee politiche, dei principi moralisti o della percezione del fenomeno.

    Un caloroso grazie alla compagnia teatrale, alle associazioni che hanno reso possibile questa iniziativa, agli enti che hanno finanziato e patrocinato questa incisiva, interessante e puntuale campagna di sensibilizzazione e presa d’atto di tutte le sfaccettature di questo fenomeno, non solo a favore di vittime, ma di tutta la cittadinanza.

     

    Associazione Culturale Iniziativa Donna di Abbiategrasso

    Articolo precedenteCorrado Tedeschi e Renato Mannheimer ad Abbiategrasso e Vittuone
    Articolo successivoMagenta verso le Europee: questa sera, incontro con Mauro Parolini in Sala Consiliare