Abbiategrasso, catasto (e pratiche edilizie) sempre più on line

42

 

ABBIATEGRASSO – L’informatizzazione degli strumenti urbanistici, e delle procedure ad essi legate, rappresenta uno degli aspetti più innovativi introdotti dalla Legge per il governo del territorio regionale n. 12 dell’11 marzo 2005. 

Essa ribadisce a più riprese l’importanza della predisposizione del PGT e del SIT comunale come elemento fondante per l’aggiornamento e il funzionamento efficiente dell’intero apparato informativo regionale (il SIT regionale e il suo Geoportale), secondo un rapporto di interscambio di dati e di dialogo continuo.

Il Comune di Abbiategrasso, nell’ottica di voler strutturare nei prossimi mesi un proprio SIT comunale finalizzato da un lato a migliorare l’efficienza dei servizi offerti a cittadini e operatori, mediante la costruzione di un sistema di archiviazione delle informazioni territoriali intuitivo e di facile consultazione, dall’altro a voler garantire, attraverso la creazione di servizi web, la massima comunicazione delle informazioni territoriali in esso contenute.

Sono stati così realizzati i servizi WebGIS sotto forma di mappe tematiche consultabili online da qualsiasi dispositivo, sia desktop che mobile.
Cliccando sulle mappe è possibile interrogare il PGT, la normativa tecnica di riferimento, ricercare i propri estremi catastali, effettuare misurazioni, oltre a stampare un estratto cartografico ad alta definizione in formato pdf del viewer cartografico.

Le mappe attive sono:

PIANO DELLE REGOLE 2019 / Tavola PR 01.00 – Assetto del territorio

DOCUMENTO DI PIANO 2010 / Tavola DP 16 – Carta della sensibilità paesaggistica

CATASTALE 2021 SU SATELLITARE
Nei prossimi mesi il SIT Comunale verrà integrato e i servizi di consultazione dei dati territoriali comunali verranno estesi, anche grazie alla Variante generale del PGT comunale già avviata, ai sensi di legge, dall’Amministrazione Comunale.

“Dopo l’informatizzazione delle pratiche edilizie” – dichiara l’assessore all’Edilizia Massimo Olivares – “questo è un ulteriore passo fortemente voluto dalla Amministrazione, nella direzione della semplificazione dei rapporti fra l’Ente, i cittadini ed i professionisti che operano nel settore”.

Il servizio è stato realizzato con il supporto tecnico, operativo e informatico del Centro Studi PIM.

Articolo precedenteMagenta: due auto distrutte da un incendio nella rimessa della Rsa Don Cuni
Articolo successivo#SANREMOSUTNDALDIVANO Ore 1.56, da Sanremo è tutto.. di Emanuela Arcidiacono