Abbiategrasso, buona la prima per ‘Senti la primavera’

    53

     

     

    ABBIATEGRASSO –  Sabato sera pieno di suggestione nei sotterranei del Castello Visconteo, lo scorso 3 marzo.  La serata è stata dedicata alla musica colta. In apertura Eugenio, uno dei più talentuosi allievi del Laboratorio Maffeis, appena undicenne, ha stupito il pubblico per la maestria con cui ha eseguito, al pianoforte, brani di Schumann, Kabalevsky e Clementi che richiedono grande sensibilità e capacità di interpretazione.

    Poi la serata è entrata nel vivo con il Vansìsiem Lied duo. Al pianoforte il virtuoso maestro Alfredo Blessano ha accompagnato la voce raffinata e potente di Paola Camponovo. Il repertorio proposto dal duo è quello dei lied, composizioni che nascono dalla cultura Romantica tedesca dell’Ottocento e che di questa tradizione hanno tutta l’intensità di sentimenti forti e sensibilità accese. Una musicalità elegante e poco nota in Italia anche se Gabriele d’Annunzio aveva concesso che fossero musicati i suoi sette sonetti dedicati alle Fate: Eliana, Mirinda, Melusina… perciò il titolo della serata: Come un fragile incanto di Morgana.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Il Laboratorio Maffeis ha già messo in calendario altri tre appuntamenti: il prossimo sarà Sabato 17 marzo, ore 21, presso l’Annunciata e vedrà protagonisti i ragazzi dell’orchestra e del coro del Laboratorio Musicale Maffeis.

    Un ringraziamento speciale è stato rivolto ad Avis Abbiategrasso al Nuovo Albergo Italia, e soprattutto al Comune per la collaborazione.

    La prima serata di sabato e tutti gli altri appuntamenti sono trasmessi in streaming live su RadioSP30, web radio della zona e media partner della manifestazione.

     

    Articolo precedenteMagenta, le preferenze ci dicono.. ‘chi comanda’ le leve politiche della città
    Articolo successivoA teatro con Dedalus: pienone per Dorothy nel mondo di Oz