Abbiategrasso, avviso pubblico per i fondi alle associazioni culturali

    119

    ABBIATEGRASSO – Come ogni anno il Comune di Abbiategrasso ha diffuso l’avviso pubblico testo a finanziare le attività delle associazioni culturali cittadine.

    Il regolamento prevede infatti che annualmente l’Amministrazione comunale possa erogare contributi ad enti e ne disciplina le modalità di erogazione, predisponendo un apposito avviso pubblico relativo alla concessione di contributi in ambito culturale per l’anno 2018 e  rendendo quanto più possibile oggettive le procedure e le modalità di erogazione di tali contributi mediante l’indicazione di criteri di valutazione e la formazione di apposita graduatoria.

    Il Comune di Abbiategrasso riconosce il ruolo fondamentale delle associazioni affinchè la cultura
    sia fermento e stimolo nella promozione e nello sviluppo del territorio e della qualità della vita. A
    tale scopo concede appositi contributi finalizzati al sostegno delle loro attività e dei progetti annuali

    Per l’anno 2018 le risorse che il Comune di Abbiategrasso intende destinare a contributi saranno finalizzate al parziale sostegno di progetti, adeguatamente documentati, che le associazioni REGOLARMENTE ISCRITTE ALL’ALBO COMUNALE intendono attivare nel corso dell’anno corrente e che comunque dovranno essere completati entro il 31 gennaio 2019. Tali progetti saranno valutati sulla base dei criteri sotto esposti. In ogni caso la richiesta di contributo non potrà superare il 70% della spesa prevista per ogni singolo progetto.
    Sarà inoltre facoltà dell’Amministrazione Comunale sostenere i progetti delle associazioni anche
    mediante la concessione gratuita di spazi ed attrezzature di proprietà comunale.

    Le associazioni che intendono accedere ai contributi previsti devono presentare domanda compilando la modulistica on line (per info www.comune.abbiategrasso.mi.it) entro il 7 SETTEMBRE 2018.

    Il personale del Servizio Cultura, in caso di necessità, fornirà tutta l’assistenza necessaria per la
    compilazione della domanda.

    Le domande presentate saranno valutate da un’apposita commissione la quale avrà il compito di:
    – esaminare le domande pervenute ed i progetti relativi;
    – predisporre la proposta di punteggio, la conseguente graduatoria e la proposta di importo
    assegnato ai singoli progetti;
    – trasmettere tale proposta all’ufficio competente per la predisposizione degli atti relativi.
    Il progetto dovrà avere un evidente carattere culturale e pertanto riguardare gli ambiti
    artistici, musicali, letterari, cinematografici; un valore per la collettività ed un ampio rilievo pubblico; non saranno presi in considerazione progetti rivolti in via esclusiva agli associati o a ristretti target di riferimento; il progetto dev’essere articolato in modo chiaro e definito nelle sue parti, anche in relazione al bilancio, che dimostri la sua sostenibilità economica.

    C’è insomma un mese abbondante di tempo, a beneficio delle tante associazioni abbiatensi, per avanzare proposte ed idee.

    Articolo precedenteMagenta, Noi con l’Italia: ‘Un ottimo piano per il diritto allo Studio, sussidiario e pro famiglia’
    Articolo successivoIl Cavalletto, romanzo breve di Ivan D’Agostini- Il ping pong