Abbiategrasso, Alberto Clementi ‘evoca’ Allen Ginsberg in villa Umberto.. e viene travolto da una tavola di surf (VIDEO)

    120

     

    ABBIATEGRASSO  Che Alberto Clementi avesse poteri divinatori, l’abbiamo sempre sospettato.

    Ieri, poco prima delle 19, ne abbiamo avuto la certezza. Mentre infatti si produceva in una sorta di ‘orazione laica e artistica’, nel mezzo di una delle installazioni dedicate all’Africa nell’ambito di BiArt (ieri, dalle 10 alle 20, nel bellissimo giardino della bellissima casa di Martina Forti e Alberto Cola), al cospetto di Federico Scarioni, Francesco Oppi e Giuseppe Abbati, l’eclettico artista-architetto-fotografo che negli anni Settanta frequentava lo Studio 54 ed Andy Warhol (e sti cazzi… lo fece per davvero, non per finta) ha dapprima evocato Allen Ginsberg, una delle icone della beat generation (che Clementi conobbe, molte lune fa), venendo in seguito travolto da una tavola di surf.

    Come predetto da Scarioni, che ha scritto la ‘prolusione’ a BiArt, c’era molto sciamanesimo nell’aria.. Godetevi il video, unico al mondo..

     

    Articolo precedenteBallottaggi, clamoroso a Rozzano e Cormano: vince il centrodestra
    Articolo successivoColdiretti, col caldo allarme cimici e cavallette. Anche in Lombardia