Abbiategrasso: addio a Federico Kluzer, ‘signore del caffè’

    173

     

     

    ABBIATEGRASSO – È purtroppo mancato Federico Kluzer, per anni presidente dell’Associazione Commercianti di Abbiategrasso e del Circondario. La Presidente Tiziana Losa, il Segretario Brunella Agnelli, il consiglio direttivo, tutto lo staff e gli associati esprimono le più sincere condoglianze e partecipano al dolore dei famigliari.

    La Confcommercio abbiatense ha appena espresso il cordoglio per la morte di Federico Kluzer, discendente ed erede di una delle famiglie più importanti dell’imprenditoria cittadina.

    All’impegno nell’azienda ultrasecolare, nata nel centro della città, Federico Kluzer ha unito per diversi anni quello associativo e datoriale. Era un uomo imponente, elegante, dalla pronuncia elegantemente raffinata dall’inconfondibile erre arrotata. Un uomo da giacca di tweed e pantaloni di velluto.

     

     

    La “Francesco Kluzer & Figli” venne fondata  da Francesco Kluzer nel 1838, rilevando un’azienda esistente che operava nel commercio all’ingrosso e al minuto di spezie, prodotti chimici e medicinali.

    Nello stesso anno Francesco Kluzer sposava Maria Lazzaroni di Saronno, sorella del fondatore della nota fabbrica di biscotti, da cui ebbe ben sedici figli, uno dei quali Nilo, lo coadiuvò nella gestione dell’azienda, ed in modo particolare quando, facendo parte della Guarda Nazionale col grado di capitano, doveva assentarsi per adempiere agli obblighi del servizio. Per le benemerenze acquisite quale ufficiale della Guardia Nazionale, gli venne assegnata una privativa con magazzino all’ingrosso di distribuzione di sali e tabacchi.

    Nel 1883 Francesco Kluzer si ritirò dagli affari e l’attività dell’azienda venne continuata dal figlio che ne modificò la denominazione in “Francesco Kluzer & Figli” ed aprì una succursale a Milano con negozio di drogheria.

    Dopo la morte di Nilo, il figlio Carlo si occupò dell’azienda di Abbiategrasso che continuò a gestire insieme a  Federico Kluzer.

    Negli anni più recenti la gestione aziendale è passata ad Andrea Kluzer, giungendo così alla  sesta generazione. A caratterizzare l’azienda in quasi due secoli di storia è il famoso Caffè Kluzer, uno dei marchi più antichi di caffè ancora presenti sul mercato.

    Tra i ricordi che conserviamo di Federico Kluzer, bon vivant come tutti gli uomini che venivano da lontano, spicca quello che ci raccontò Nicola Cesati, agente di viaggio ‘liberal’.

    Durante un viaggio in Brasile, mentre era su una piccola barca sul Rio delle Amazzoni con pochissime persone a bordo, di fronte a lui un uomo lo fissava senza pausa. Fino a che vinse l’imbarazzo e gli pose la domanda delle domande: ‘Mi scusi, ma lu l’è al Kluzer de Biegrass?’.

    F.P.

    Articolo precedente‘++Incidenza Covid, Morimondo e Vittuone ai primi posti in Città Metropolitana
    Articolo successivoBuscate, questo pomeriggio visite senologiche in ambulatorio