A Nerviano arriva MotivArte

170

 

NERVIANO  Arriva a Nerviano MotivArte di Enrica Mannari, un progetto di street art che ha lo scopo di diffondere messaggi di positività promosso dall’Assessorato alle Pari opportunità.

L’idea nasce dalla grafica e illustratrice Enrica Mannari, che vanta collaborazioni con diversi brand (l’ultima con Mulino Bianco) ed è molto seguita sui social, con oltre 145.000 followers su Instagram. I suoi messaggi sono tutti di positività e ottimismo e puntano allo sviluppo di una comunicazione positiva.

MotivArte punta a far uscire dai social l’arte della Mannari senza usare sponsorizzazioni da parte di brand altisonanti, ma con la sola forza della community: si tratta di una comunicazione che dai social si trasferisce per le strade, tra la gente, raggiungendo il più alto numero di persone possibile per far arrivare a tutti un messaggio d’ottimismo.

Al momento solo 30 comuni italiani hanno aderito al progetto e Nerviano è il primo comune della provincia di Milano a farlo.

Sul territorio nervianese sono stati installati 10 manifesti, caratterizzati da illustrazioni e pensieri che hanno come denominatore comune il tema del cambiamento: saranno affissi dal 3 al 22 ottobre negli spazi che normalmente sono occupati da comunicazioni pubblicitarie laddove, ovviamente, non ci fossero già altre affissioni prenotate nel periodo.

Contestualmente viene lanciato l’hashtag #MotivaArteNerviano con il quale tutti i cittadini potranno postare sui social i loro pensieri positivi e rendere virale l’iniziativa.

L’amministrazione comunale spiega così la scelta di sostenere il progetto: «Abbiamo pensato di parlare ai nostri cittadini – grazie all’aiuto delle illustrazione di Enrica – del tema del cambiamento perché solo grazie a un’evoluzione del modo di pensare di ciascuno si possono realmente cambiare le cose, in meglio ».

 

Il 15 ottobre alle ore 16.30 in via Roma, nell’area antistate la scuola, in collaborazione con ScenAperta avrà luogo un evento per illustrare il progetto alla cittadinanza, coinvolgere tutti in questo primo passo del processo positivo di cambiamento e diffondere l’iniziativa.

Al seguente link la mappa con le posizioni delle installazioni:

https://www.google.com/maps/d/u/2/edit?mid=16whUhT18Wms6OfaeTJWldpevZq9sLTs&usp=sharing

 

Articolo precedenteIl travaglio della Lega, Fabrizio Cecchetti e l’orgoglio ‘militante’
Articolo successivoCiclismo, Andrea Piccolo sempre sugli scudi: terzo posto all’Agostoni, oggi la coppa Bernocchi