A Milano l’ottavo congresso Fadoi (Federazione delle associazioni dei dirigenti ospedalieri internisti)

    63

    “I giovani affrontano le nuove emergenze in Medicina interna” questo il tema del congresso in programma sabato

    LEGNANO – Una giornata di studio per scambiarsi saperi, discutere casi clinici, confrontare approcci terapeutici. Si svolgerà sabato 24 marzo al Michelangelo Hotel di Milano l’ottavo congresso Fadoi (Federazione delle associazioni dei dirigenti ospedalieri internisti) a tema “I giovani affrontano le nuove emergenze in Medicina interna”.

    Il dottor Antonio Tamburello (nella foto in basso), medico di Medicina interna all’Ospedale di Legnano, responsabile scientifico del congresso, spiega:  “La deliberazione della Giunta regionale del 4 maggio 2017 “Riordino della rete di offerta e modalità di presa in carico dei pazienti cronici e/o fragili” intende assicurare le migliori cure a chi soffre di patologie croniche. Considerato il ruolo di attore principale cui è chiamato il  medico internista, l’VIII congresso di Fadoi giovani Lombardia ha come obiettivo, per i medici “giovani e non”, affrontare il tema della riforma sanitaria sulla cronicità, al fine di chiarire i concetti su cui si basa la riforma stessa, tenendo conto della complessità clinica e assistenziale del paziente internistico cronico e fragile e della necessità della sempre più costante integrazione Ospedale-territorio”. Durante la pausa pranzo verrà effettuata una sessione denominata “ladri di mercato: mostrami i tuoi casi migliori”.

    Il tema è “la diagnosi difficile”. In particolare i giovani internisti sono invitati a presentare un caso clinico di particolare interesse, il cui sviluppo ha portato a una diagnosi insolita o a individuare una malattia rara. Ogni “mercante” offrirà dei dolci tipici per attirare l’attenzione dei “ladri”.

     

    Articolo precedenteLavoro & integrazione: ma ‘Che bella impresa’ arriva a Legnano
    Articolo successivo“Il Corsivo” di Irene Bertoglio e Giuseppe Rescaldina a Corbetta