A Magenta con Santa Gianna per “Sorridere a Dio”, sabato il convegno dell’Azione Cattolica

197

Sorridere a Dio”. È questo il titolo del convegno che si terrà, sabato 8 ottobre alle ore 10.00, nel salone del Centro Paolo VI di Magenta, in via San Martino 13, nell’ambito del programma delle celebrazioni per il Centenario della nascita di Santa Gianna Beretta Molla (04 ottobre 1922 – 2022).

 

MAGENTA – L’evento di approfondimento culturale e religioso sulla “santa della porta accanto”, in vita figura esemplare di moglie, madre e medico, è stato promosso dall’Azione Cattolica Ambrosiana, in stretta collaborazione con la comunità ecclesiale e civile di Magenta e la Diocesi di Milano.

 

Santa Gianna si è formata nell’Azione Cattolica e il convegno vuole essere un momento per ricostruire, passo dopo passo, il suo cammino verso la santità, con il supporto di due teologi, monsignor Claudio Stercal e Moira Scimmi, consacrata nell’ordo virginum della diocesi di Milano e docente di religione.

Gli interventi saranno coordinati da Maria Teresa Antognazza, giornalista e autrice del libro per ragazzi “Gianna Beretta Molla”, con illustrazioni a colori di Maria Silva (edizioni In dialogo).

 

Il convegno è l’occasione per approfondire la figura di una donna dotata di grande spiritualità che “Sorridendo a Dio” ha messo sempre con estrema naturalezza la sua vita al servizio del prossimo. L’ultimo atto della sua esistenza è stato quello di portare a termine la gravidanza pur in condizioni critiche.

Il parroco di Magenta don Giuseppe Marinoni invita alla partecipazione: «Dopo i momenti gioiosi e festosi del 1° ottobre a Mesero e del 4 e 7 ottobre a Magenta, sembra bello, positivo e fruttuoso fermarsi a riflettere su chi è Santa Gianna, oltre i dati biografici, e più ancora interrogarsi sul perché tanti, in molte parti del mondo, la invocano e la sentono vicina. Ecco il motivo di questo convegno».

Per l’Anno Centenario, fino al 28 aprile 2023, resteranno aperte quattro Porte Sante in altrettante chiese ambrosiane legate alla vita di Santa Gianna Beretta Molla. La prima è nella Basilica San Martino di Magenta, dove la Santa è stata battezzata e dove è stato celebrato il suo matrimonio. Le altre tre si trovano: nella chiesa del Buon Consiglio a Pontenuovo di Magenta, in cui pregava ogni giorno e dove furono celebrati i suoi funerali; nel Santuario di Mesero, paese dove ha esercitato la professione di medico; a Trezzano sul Naviglio, nella prima chiesa a lei dedicata nella diocesi di Milano.

#santagiannaberettamolla #annocentenario #magenta #mesero #pontenuovo #donna #medico #madre #santa #tmadonnadifatima #devozione #beataverginemaria

Articolo precedenteA Trecate l’Amministrazione destina 50 mila euro ai nuovi giochi inclusivi
Articolo successivo+++ Trenord: attenzione sciopero dei treni regionali dalle 21 di sabato sera fino a domenica 9 ottobre +++