Cultura/Tempo Libero

A Corbetta una mostra per i cinquecento anni di San Girolamo Emiliani, fondatore dei Padri Somaschi

Dal 1972 i Padri Somaschi sono una presenza  viva a Corbetta, grazie all’Istituto Scolastico paritario con scuola primaria e secondaria di secondo grado  che negli ultimi anni ha conosciuto una significativa espansione, giungendo oggi ad ospitare oltre 600 ragazzi.

In occasione della festa liturgica del santo veneziano che ricorre l’8 febbraio, la Fondazione Istituto San Girolamo Emiliani e l’Ordine dei Chierici Regolari Somaschi, in collaborazione con il Comune di Corbetta, propongono una grande mostra sulla figura del Santo, fondatore dell’ordine dei Padri Somaschi.

L’iniziativa segue di pochi mesi la chiusura dell’anno Giubilare Somasco, indetto per celebrare il 500° anniversario dalla conversione del soldato Girolamo; si tratta dell’evento  legato al miracoloso intervento della Vergine Maria che, nella notte fra il il 27 e il 28 settembre del 1511, lo liberò dalla prigionia cui era costretto in seguito ad una sconfitta militare della guarnigione di cui era comandante.

La mostra è volta non solo a far conoscere la storia di questo grande santo del XVI secolo, ma anche a rendere noto quanto, a partire dalla sua conversione, è nato attraverso coloro che lo hanno seguito. In essa vengono messi in evidenza il fiorire dell’Ordine Somasco, delle opere educative e di accoglienza dei giovani che ne sono seguite, il suo metodo educativo e le incredibili innovazioni da lui introdotte – come il contratto di apprendistato o la scuola-bottega, embrione del moderno istituto professionale – che lo hanno fatto proclamare da Pio XI nel 1928 Patrono Universale della Gioventù Abbandonata.

Questa di San Girolamo e dell’ordine religioso dei Padri Somaschi è una storia che ha attraversato i secoli fino al provvidenziale caso particolare di Corbetta, realtà nella quale l’incontro tra il carisma di San Girolamo il carisma educativo di Don Giussani e del Movimento di Comunione e Liberazione ha dato vita  all’esperienza della Fondazione.

 

La mostra, esposta quest’estate al Meeting per l’Amicizia tra i popoli di Rimini, sarà inaugurata mercoledì 6 febbraio alle 18 e sarà visitabile fino a lunedì 11 febbraio presso la Sala delle Colonne del Palazzo Comunale di Corbetta, in via Cattaneo 25. Nei giorni lavorativi l’orario di apertura è dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 al mattino e dalle 15 alle 19 al pomeriggio. E’ possibile richiedere visite guidate per le scuole anche la mattina dei giorni feriali contattando il numero 340.3191681.

Lo stesso 6 febbraio alle ore 21, presso l’Aula Magna dell’Istituto San Girolamo Emiliani di Corbetta – via San Sebastiano 8 – si terrà un incontro pubblico di presentazione della Mostra cui parteciperanno P. Franco Moscone, preposito generale dell’Ordine dei Chierici Regolari Somaschi e Carlo Wolfsgruber, rettore della Fondazione V. Grossmann di Milano.

Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi