A Castello Archinto: un’estate da leccarsi i baffi….alla faccia del Covid

    7
    ROBECCO SUL NAVIGLIO – Conosciamo Alfredo Oggioni, ormai da anni e se dobbiamo elencare due qualità che fanno la differenza e, di riflesso, la sua grandezza: indubbiamente, non possiamo che citare l’umiltà e la totale disponibilità con gli ospiti. Due elementi essenziali per chi fa ristorazione e lavora nel settore dell’accoglienza. Ma ancora di più due tratti che in epoca di Coronavirus segnano una netta demarcazione tra chi può farcela ad andare avanti e chi no. L’Alfredo come lo chiamiamo amichevolmente, proprio grazie a quella voglia di rimettersi in gioco, di cogliere le sfide e, soprattutto, di comprendere che lo scenario con le sue regole era stato totalmente stravolto, fin dall’anno scorso, ha saputo resistere e sta resistendo alla grande. E adesso che la Lombardia ha numeri da zona bianca e finalmente, l’incubo contagio inizia a diradarsi, si vedono i frutti del suo lavoro, ma ancor di più viene fuori l’esperienza e la passione di chi fa questo mestiere da una vita.
    “Alcuni concetti – spiega Alfredo Oggioni – li avevamo già messi a fuoco ed erano ben chiari l’anno scorso, dopo il primo lockdown. Io alla mia brigata avevo spiegato che nulla era più come prima. Doveva essere una sorta di anno zero un po’ per tutti. Abbiamo abbassato la testa e siamo ripartiti con un’estate, quella del 2020, che certamente è andata molto bene. Anche se c’era il problema delle cerimonie, dei banchetti che erano saltati, insomma, un pregresso da sistemare non di poco conto. Ma in questo lavoro – prosegue Oggioni – che faccio da una vita non bisogna mai lamentarsi, né sentirsi arrivati. Così anche lo scorso settembre abbiamo potuto, grazie anche al bel tempo lavorare bene”.
    Indubbiamente, e questo lo abbiamo scritto tante volte, la stupenda location di Castel Archinto, dirimpetto al Naviglio Grande fa la differenza. E’ un valore aggiunto che insieme alla professionalità, alla competenza, nonché, alla qualità delle creazioni  gastronomiche e alla cura nella scelta dei vini,  che vengono serviti in tavola, fanno il resto.
    “Certo – racconta Oggioni – la nuova chiusura con la seconda e terza ondata della pandemia, ha segnato molti di noi anche nello spirito. Però da parte nostra, abbiamo cercato di guardare le cose positive. Per poter lavorare in sicurezza prima di tutto, già nello scorso autunno, finché si è potuto, abbiamo fatto investimenti significativi, per la sanificazione costante degli ambienti. La sicurezza mia, di chi lavora qui e chi viene accolto per noi sono sempre stati un must”. 
    Poi finalmente, si è cominciata a vedere la luce in fondo al tunnel, la possibilità di pranzare e cenare all’aperto dal maggio scorso. “Come detto,  non ci siamo fatti trovare impreparati, abbiamo cercato di sfruttare al meglio gli importanti e suggestivi spazi esterni, di cui è dotato il Castello. Ovvio, che c’era l’incognita meteo, però, debbo dire che a parte qualche serata, nel complesso, le cose stanno andando bene”. 
    E adesso che si può pranzare anche all’interno sicuramente miglioreranno ancora.  Anche se, indubbiamente, pranzare o cenare lungo il Naviglio Grande ha un suo fascino unico.
    *Il ristorante Lucrezia a Palazzo Archinto è aperto dal giovedì alla lunedì a pranzo e a cena.
    Fatevi viziare iniziando con un antipasto Lucrezia con i migliori affettati del nostro territorio o ancora con un mix di pesce fresco. Per poi proseguire con i tortelloni Lucrezia oppure dei ravioli di salmone al nero di seppia per gli amanti del pesce. Quindi, vista la calura di questi giorni, potrete continuare con un vitello tonnato o un carpaccio di manzo all’olio. Non manca mai la classica tagliata di manzo, così come un ampio assortimento di  fresco pescato con il branzino cucinato ai ferri e il salmone laccato al miele con croccante di pistacchi che restano sempre tra le nostre scelte preferite.
    Non possiamo dunque che augurarvi buon appetito e prenotate con un certo anticipo soprattutto per il fine settimana.
    Scegliete la qualità e, soprattutto, scegliete un luogo incantevole dove pranzare o cenare open air in totale sicurezza….. alla faccia del Covid !
    Ristorante Lucrezia
    PALAZZO ARCHINTO
    Via Giacomo Matteotti 37
    ROBECCO SUL NAVIGLIO, MI
    Tel. 0231059668 – 3333646732
    Articolo precedenteI bambini diventano detective al Sacro Monte di Varese
    Articolo successivoEducazione civica e studio dei classici… connubio perfetto