AssociazioniNews

A Busto Garolfo giovedì sera “La prevenzione è vita”

Voci, immagini e volti di speranza. Per la settimana di prevenzione del tumore al seno la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, il CCR e la delegazione di Legnano della LILT organizzano una serata nell’auditorium Don Besana

BUSTO GAROLFO –  Dare voce, immagine e movimento alla speranza perché con la prevenzione il tumore al seno può essere sconfitto. Giovedì 24 ottobre, nell’auditorium Don Besana di Busto Garolfo (ore 21), la delegazione LILT di Legnano, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e il Circolo Culturale e Ricreativo propongono una serata dedicata al tema della prevenzione.

Dal titolo “La prevenzione è vita”, l’iniziativa non vuole essere solamente una conferenza medica, ma l’occasione di sentire, vedere, ascoltare testimonianze di chi ce l’ha fatta. Accanto agli interventi di Paola Maria Gini, responsabile UOC Senologia Chirurgica dell’ASST Ovest Milanese, dello psicoterapeuta Giovanni Calloni e della coordinatrice della LILT di Legnano Anna Daverio, sono previste letture di alcune pagine del libro “Ti regalerò una rosa”. Qui l’autrice Ivana Maconi ha raccolto la propria esperienza di dolore e difficoltà, descrivendo la meravigliosa opportunità che la malattia le ha offerto per vivere emozioni positive, per rinascere e per migliorare la propria quotidianità. Ad animare la serata, le danze proposte dalla compagnia Fashion Evolution Company di Castellanza. Inoltre, nell’atrio dell’auditorium viene allestita la mostra fotografica dedicata alle donne e realizzata per l’associazione “Una vita in rosa”.

«Il messaggio che vogliamo lanciare con questa serata è la speranza; quella speranza che viene alimentata dalla prevenzione», spiega la coordinatrice legnanese della LILT, Anna Daverio. «Il tumore al seno colpisce in Italia ogni anno 53 mila donne. È un dato inquietante al quale però si affianca un numero rassicurante: la guarigione supera il 95% se la diagnosi è precoce. È per questo che non smetteremo mai di sensibilizzare tutti sull’importanza della prevenzione: quella primaria, ovvero nel seguire un’alimentazione sana e corretti stili di vita, e quella secondaria, attraverso le visite e gli screening periodici».

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che, insieme con il CCR, si è fatta promotrice di questo appuntamento, conferma la proficua collaborazione con la LILT. «La salute è un tema che ci è particolarmente a cuore e che sosteniamo non solamente con iniziative come questa ma anche attraverso la nostra Bcc Insieme Mutua», osserva il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi. «La salute di un territorio si misura attraverso gli indicatori economici, la vitalità culturale, ma anche dall’attenzione che dà al tema della prevenzione. E come Bcc continueremo a insistere affinché stili di vita corretti e controlli periodici possano entrare nella pratica quotidiana». E prosegue Maria Carla Ceriotti, presidente del CCR della banca: «La formula scelta per la serata vuole coinvolgere i partecipanti in un’esperienza diversa, quasi sensoriale per far comprendere che la speranza è una parola concreta anche quando ci si trova davanti a situazioni difficili e malattie importanti. La testimonianza di chi ne è uscito è l’elemento più forte per riaffermare l’importanza della prevenzione».

La serata è inserita nella programmazione della settimana di prevenzione del tumore al seno. Inizio alle 21, la partecipazione è libera.

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi