4 giugno e Battaglia di Magenta: il programma ufficiale della manifestazione

    63

     

     

    MAGENTA – La Città di Magenta celebra quest’anno il 158° Anniversario della Battaglia che fu combattuta sul nostro territorio il 4 giugno 1859.

    Lo straordinario evento, divenuto negli anni di grande richiamo per un vasto pubblico, si conferma occasione per ravvivare i migliori valori di pace e di coesione tanto che per la giornata ufficiale di celebrazioni sono attese autorità istituzionali e rappresentanze consolari di diverse Nazioni, che ora sono fianco a fianco nell’Europa Unita, vero garante dello sviluppo del continente e testimone dell’amicizia che unisce gli Stati che si fronteggiarono durante i combattimenti di quel lontano 4 giugno.

    La Città di Magenta ricorderà, domenica 4 giugno, la memoria storica e culturale di quei momenti, con il consueto corteo istituzionale che percorrerà le vie cittadine e con la tradizionale rievocazione storica- giunta alla 23ma edizione- con l’intervento di gruppi in costume risorgimentale e armi d’epoca provenienti da diversi paesi europei.

    Tanti però sono gli eventi correlati alle celebrazioni ufficiali organizzati, come sempre, in collaborazione e sinergia con il ricco tessuto sociale cittadino, chiamato sempre di più ad essere protagonista di questi momenti.

    Le molte manifestazioni in programma costituiscono un vero vanto per la nostra Città e sono segno che le celebrazioni della Battaglia di Magenta sanno essere ogni anno una vera festa di popolo, un importante momento di unione e condivisione con lo scopo di valorizzare sempre più Magenta, la sua storia e la sua vocazione turistica.

    IL PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI UFFICIALI DI DOMENICA 4 GIUGNO
    ore 8.30 – Pontenuovo e Pontevecchio
    Omaggio ai Caduti con la partecipazione della Banda dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco e della Fanfara dei Bersaglieri in congedo “Nino Garavaglia”

    Ore 8.30 – Casa Giacobbe, Via IV Giugno
    Annullo filatelico a cura della Pro Loco
    18ma edizione ‘Stampe storiche della Battaglia’
    23ma edizione ‘Cartoline storiche’

    ore 9.30 – Cortile Palazzo Comunale, Piazza Formenti
    Ricevimento delle autorità. Organizzazione e partenza corteo istituzionale
    Con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri in congedo “Nino Garavaglia” di Magenta, della Banda “4 giugno 1859” della “Banda Civica”, del Corpo Musicale “Santa Cecilia”, della Banda dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco e di Gruppi in uniformi storiche provenienti dall’Italia e dall’Europa.
    Percorso del corteo: Via IV Giugno-Piazza Liberazione-Via Manzoni-Piazza Giacobbe-Via San Biagio, Monumento della Vittoria Alata, Piazza Liberazione-Via Roma-Via Brocca, monumento al Generale Mac Mahon e Ossario dei Caduti.

    ore 11.00 – Monumento Ossario, Via Brocca
    Santa Messa al campo

    ore 12.00 – Ricomposizione Corteo e partenza per casa Giacobbe.

    ore 12.30 – Casa Giacobbe, via IV Giugno
    Presentazione raccolta di stampe storiche con soggetto risorgimentale edita dalla Pro Loco Magenta e inaugurazione della mostra “Il giugno magentino” a cura di Pro Loco Magenta

    dalle 12.30 – Parco di Casa Giacobbe (Tensostruttura in caso di maltempo)
    Pranzo della Battaglia
    (antipasto, primo, secondo, acqua e dolce)
    In collaborazione con “Eureka! La fabbrica creAttiva”
    a cura di Valisi Eventi
    Durante il pranzo area giochi dedicata ai bambini
    Prenotazione obbligatoria: nicole@lafabbricacreattiva.org
    tel. 349 2234474

    ore 16.30 – Piazza Liberazione
    23^ Rievocazione Storica
    alla presenza delle autorità europee, nazionali e cittadine. Ricostruzione di alcune fasi della Battaglia con gruppi in uniformi storiche e salve d’armi d’epoca. A cura di Pro Loco Magenta

    ore 21.00 – Cortile Palazzo Comunale, Piazza Formenti (Teatro Lirico in caso di maltempo)
    Concerto della Fanfara dei Bersaglieri in congedo “Nino Garavaglia” di Magenta e della Banda IV giugno 1859

    Articolo precedenteDal Pd Est Ticino la solidarietà a Laura Schirru di Parabiago
    Articolo successivoPaolo Ferrero per Emilio Florio: sabato 3 giugno ad Abbiategrasso