Elezioni, ecco candidati e programma di Abbiategrasso Attiva

182

 

ABBIATEGRASSO In attesa della  Lega, che lo farà sabato pomeriggio ‘en plein air’, domenica alle 18 si sono presentati presso lo Spazio Ipazia di Vicolo Cortazza i componenti della lista civica “Abbiategrasso Attiva”, che in precedenza-nelle scorse settimane- avevano confermato l’adesione alla coalizione di centrodestra a sostegno del primo cittadino Cesare Nai.

 

 Questi i nominativi delle 18 persone che compongono la lista: Mohamed Mouslih detto Med, classe 1968, Paride Ripoldi 1972, Orietta Corti 1967, Gianluca Poddighe 1977, Silvia Foti 1995, Marco Colombini 1972, Fabio Gomarasca 1967, Samuel Guarino 1995, Stefano Della Foglia 1988, Maurizio Granziero 1951, Elisa D’Aiuto 1966, Alessia Nobile 1993, Patrizia Mastella 1998, Alessandra Rizzuto 1988, Gaetano Maria Varisano 1976, Marco Bragato 1990, Matteo Del Vecchio 1991, Diana Cristina Sette 1969. 

IL PROGRAMMA DELLA LISTA

Punti principali programma Abbiategrasso Attiva

 

  1. Digitalizzazione e ottimizzazione della macchina comunale: per renderla maggiormente fruibile da parte dei cittadini, grazie all’integrazione di tutta una rete di servizi e informazioni, affinché i cittadini possano rimanere aggiornati sui servizi disponibili e sull’offerta culturale dell’abbiatense.
  2. Mobilità sostenibile: la creazione di buone pratiche “sostenibili” e la loro messa in pratica in maniera trasversale, in tutti gli ambiti cittadini, è diventata imprescindibile per Abbiategrasso di oggi e di domani. Desideriamo aumentarne il numero, di colonnine di ricarica per auto elettriche, posizionandole nei maggiori parcheggi e nelle aree periferiche.
  3. Piste ciclabili: il mezzo di trasporto più sostenibile amato dagli abbiatensi è la bicicletta. Riteniamo che la rete di piste ciclabili debba essere incrementata e, a tratti, ripensata. Le piste ciclabili extraurbane devono essere adeguatamente valorizzate tramite il marketing territoriale affinché diventino un volano per l’economia abbiatense grazie al turismo “mordi e fuggi” che può generare un indotto per la il settore della ristorazione abbiatense.
  4. Raccolta differenziata: stimolare e migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti, in modo tale da ridurre ulteriormente la percentuale conferita in discarica e incrementare il monitoraggio ambientale.
  5. La Fossa Viscontea. Oggi poco utilizzata, vogliamo valorizzarla per integrarla ulteriormente nel percorso ciclo pedonale cittadino. Oltre ad essa, la città dispone di un gran numero di parchi e aree verdi, che si prestano ad essere impiegate come luoghi per accogliere una grande varietà di manifestazioni culturali, per coinvolgere i cittadini.
  6. Ristrutturazione del Cine Teatro Nuovo, che consentirebbe di avere anche diversi spazi per fare musica e aggregazione tra i giovani.
  7. Favorire la creazione di un polo per la tecnologia, con l’aiuto di imprese e istituzioni per la formazione e incubatore di idee per start-up.
  8. Migliorare ulteriormente i servizi sul territorio di AMAGA. La partecipata del comune, negli ultimi anni ha intrapreso un percorso che la sta portando al rilancio. Vogliamo supportare il suo consolidamento sul territorio e spingerla a fronteggiare in modo celere le esigenze quotidiane della città.
  9. Decoro urbano e la pulizia: devono essere un pilastro fondamentale per la vivibilità della città, anche in un’ottica di attrarre il turismo, l’azienda multiservizi, sarà pivotale in tal senso, in quanto dovrà garantire e potenziare anche il “minuto mantenimento”, ovvero quei servizi per il mantenimento del decoro della città, come ad esempio il ricoprimento delle piccole buche stradali.
  10. Occupazione: Sostenere la creazione e lo sviluppo di piccole e medie imprese, sia dal punto di vista burocratico sia creando i presupposti per un incontro tra domanda e offerta in ambito locale istituendo una “fiera dell’occupazione” per incrementare l’occupabilità.
  11. Mantenere le professionalità sul territorio: sviluppo di una piattaforma e App collegata al Comune contenente l’anagrafica e la categoria commerciale e una breve descrizione dei servizi forniti, di artigiani, professionisti e attività commerciali; per facilitare l’incontro tra professionalità e i cittadini.
  12. Commercio: i negozi rappresentano la vivacità e il cuore di una città, è nostra intenzione agevolare i commercianti snellendo le procedure burocratiche per l’apertura e i cambi di destinazione degli immobili commerciali, ove possibile.
  13. Integrazione ancora più stretta tra sevizi comunali e terzo settore: creeremo di un sistema di rete per associazioni per incrementare la collaborazione con gli enti del territorio e ottimizzare i servizi erogati al cittadino. L’Azienda Speciale Servizi alla Persona (ASSP), supporta e collabora con i servizi sociali del comune per anziani, disabili e minori. Crediamo che essa debba essere ulteriormente supportata, affinché possa ampliare i suoi servizi al cittadino.
  14. Ristrutturazione o creazione ex novo, del centro sportivo, compatibilmente con i bandi e le risorse.
  15. Ci impegneremo, a portare gare e campionati di alcune discipline sportive nel nostro territorio. Questo ci consentirà di attirare turisti che porteranno beneficio alle attività commerciali ed all’economia locale.

Articolo precedenteTanti auguri, CVPS Arluno!
Articolo successivo‘Con la cultura si mangia’: Abbiategrasso, mercoledì 18 Giorgio Gori e Alberto Fossati in Castello