+Dopo Noviglio, un altro lupo investito e ucciso a Castano Primo

217

 

 

TURBIGO  Un altro esemplare di lupo è stato investito, ucciso e rinvenuto dalla Polizia di Città Metropolitana, questa volta a Castano Primo.

Ne ha dato notizia il quotidiano Il Giorno.  Il primo, come detto in apertura del pezzo, era stato recuperato dal Nucleo Ittico Venatorio della Città Metropolitana all’inizio del mese, il 6 aprile, sulla superstrada Noviglio-Binasco, accanto al guardrail. L’ultimo a Castano Primo, lungo la via per Vanzaghello. Ad allertare la sede distaccata dell’Ats era stata una cittadina, incredula. Per fugare ogni dubbio l’Ats aveva a sua volta chiamato il Niv affinché portasse la carcassa in via Celoria, dove c’è l’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, per l’autopsia e le analisi del caso.

«Era proprio un lupo – hanno dichiarato gli agenti di Città Metropolitana – e il fatto che sia il secondo in zona, in pochi giorni, per noi è un fatto eccezionale. Anche perché non ci era mai capitato di imbatterci in questa specie prima di aprile». Per entrambi i lupi non c’è stato nulla da fare: sono morti a causa delle ferite riportate nell’impatto con un veicolo. Tre anni fa un altro lupo era invece finito nella Darsena di Milano.

Meno di un mese fa, invece un altro  lupo senza vita era stato rinvenuto oltre il guardrail, al chilometro 2+200 della strada provinciale 30, nel territorio di Noviglio e sulla carreggiata che porta a Binasco. A causarne la morte era stato l’impatto con un veicolo: sull’asfalto erano ancora evidenti le tracce di sangue.

La presenza del lupo (anche nei territori di pianura) è ormai stata segnalata diverse volte, in Lombardia e nell’area metropolitana di Milano.

Articolo precedenteIl Parco Ticino raccomanda: occhio.. all’Occhione
Articolo successivoAbbiategrasso/AMAGA, anno da record: oltre 214 mila euro di utile e una forte spinta alla crescita territoriale