Cassinetta, Morimondo e i piccoli Comuni chiedono 5 milioni di fondi PNRR per spazi giovani e di aggregazione

137

 

Besate, Cassinetta di Lugagnano, Gudo Visconti, Morimondo, Ozzero, Noviglio, Vernate.

Ripartiamo dai giovani: rigenerazione dei centri di aggregazione sociale. Questo il titolo del progetto intercomunale che i comuni di Besate, Cassinetta di Lugagnano, Gudo Visconti, Morimondo, Ozzero, Noviglio e Vernate, hanno presentato per la partecipazione al bando rigenerazione urbana, riduzione della marginalizzazione e del degrado sociale e miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

Il progetto presentato, del valore di 5 milioni di euro, se sarà finanziato, permetterà ai piccoli comuni di mettere in campo progetti volti alla riqualificazione e rigenerazione di spazi ed immobili pubblici e alla realizzazione di interventi che mirano soprattutto alla messa a disposizione della popolazione giovanile del territorio di spazi di aggregazione e socialità con una forte spinta alle attività sportive.

“Oggi i giovani avanzano una fortissima domanda di spazi di aggregazione aperti e liberi, dove praticare sport come il Calisthenics o dove semplicemente ritrovarsi in compagnia”, affermano i 7 sindaci che si sono uniti per cogliere questa importante opportunità.

“Per i nostri piccoli comuni, riqualificare e rigenerare luoghi con una forte vocazione aggregativa e dal grande impatto per la qualità della vita dei cittadini, oggi è sempre più difficile a causa delle limitate risorse ordinarie, che non consentono a realtà minori di sviluppare appieno quelle politiche di rivitalizzazione delle proprie piazze e dei propri spazi pubblici che potrebbero ridiventare luoghi piacevoli dove i giovani e non solo loro si possano riappropriare del protagonismo civico e sociale. Con questi progetti, che ci auguriamo siano premiati e quindi finanziati al 100%, miriamo a mettere a disposizione di tutto il territorio nuovi ambienti, belli e funzionali per le comunità”.

All’Ente Capofila, individuato nel Comune di Vernate, che coordinerà le azioni di tutti gli uffici tecnici, va il ringraziamento per l’importante onere organizzativo che assunto. Una grande dimostrazione di solidarietà interistituzionale che apre una prospettiva di collaborazione che proseguirà anche nei prossimi mesi e che rappresenta un punto di partenza per consolidare la buona prassi amministrativa della condivisione delle risorse e delle competenze delle piccole realtà per fronteggiare le grandi sfide che anche con il PNRR si presenteranno anche nel Sud-Ovest Milanese.

*********

COMUNE DI CASSINETTA DI LUGAGNANO
SCHEDA INTERVENTO – IMPORTO PROGETTO 600 MILA EURO

L’intervento previsto presso il Comune di Cassinetta di Lugagnano si propone di creare un punto di aggregazione sportivo e sociale che si rivolga principalmente al mondo giovanile (dalla preadolescenza in avanti), fortemente penalizzato dalla pandemia, al fine di ricreare una coesione sociale e culturale recuperando altresì un’area e un fabbricato attualmente inutilizzato ma con grandi potenzialità legate alla vicinanza dei percorsi ciclo pedonali lungo il Naviglio Grande ma sufficientemente distante da altri punti di aggregazione che si rivolgono invece ad un target più infantile che spesso mal si integra con la sfera adolescenziale.

L’area interessata dall’intervento comprende l’edificio e relative pertinenze dell’immobile denominato “ex proloco” e le limitrofe aree a verde prospicienti la via Trento ed è dotata di un ampio parcheggio pubblico.

L’intervento mira alla rifunzionalizzazione della struttura edilizia esistente di proprietà pubblica per la creazione di un centro civico completo di uno spazio esterno eventualmente coperto e alla creazione di un parco calisthenics e/o di un’area gioco attrezzata.

Articolo precedenteOzzero: grave incidente sulla ss494, due feriti
Articolo successivoVittuone/bilancio, la giunta Bonfadini: dobbiamo aumentare le tasse