Dairago: 500 anni per il Santuario della Madonna in Campagna

122

 

DAIRAGO  – Cinquecento anni cinquecento. Di storia, fede, tradizione, arte. Per il Santuario della Madonna in campagna di Dairago, quello del 2022 è l’anno che segna il compimento dei cinque secoli di vita.

Il fascino di questo edificio cultuale e delle vicende che esso racchiude rivivrà in una serata a cura di Lino Colombo in programma sabato 23 aprile alle 21 e promossa dalla parrocchia di San Genesio.  A volerne la realizzazione fu, appunto nel 1522 , Bernardino Casati che in quel secolo era una persona rinomata del borgo dairaghese. L’edificio annovera, tra gli altri, un affresco della Madonna del Latte e alcuni dipinti di figure di santi risalenti a circa trent’anni dopo l’inaugurazione.  Videro poi la luce circa due secoli dopo la sacrestia per volere di Giovanni Battista Corte dedicata “a Dio ottimo massimo” e, gli anni trenta del secolo scorso,  affreschi del pittore Carlo Pargoletti di Borsano. Nel 1946 fu eretto il campanile e nel  1983 furono eseguiti alcuni interventi di restauro, grazie ai quali il santuario resta il gioiello che oggi tutti possono apprezzare ed è pronto a farsi conoscere in tutto il suo splendore.

Cristiano Comelli

Articolo precedenteHi-Tech & Innovazione Magazine – 19/4/2022
Articolo successivoCasorezzo: pugno duro del Comune contro i vandalismi nei parchi