++ Da Cassinetta all’Argentina, è sempre gloria mondiale nella Moto Gp per la Sc di Lavazza e De Rossi

377

 

 

CASSINETTA Dalla piccola Cassinetta alla lontana terra d’Argentina è ancora gloria per la Sc, l’azienda nata dalla passione di Stefano Lavazza e Marco De Rossi, ormai stabilmente ai vertici del motociclismo internazionale e da competizione con i suoi impianti di scarico.

 

E’ infatti firmata (anche) Sc la domenica da leoni per l’Aprilia, che in Argentina ha conquistato la prima vittoria della sua storia in top-class. La firma è quella di Aleix Espargaró, classe 1989, anche lui al primo successo in MotoGP. Lo spagnolo si ritrova anche in testa al Mondiale piloti con 45 punti dopo tre gare. Secondo posto per la Ducati di Martin, terzo per la Suzuki di Rins.

«Sono strafelice. – ha commentato il pilota Aprilia – È stata una gara speciale, la mia numero 200 in top class. Tutto era pronto, io sono stato forte, avevo il passo, ma la pressione era doppia, tutti dicevano che sarebbe stato facile, invece non è stato così». In lacrime l’ad di Aprilia Racing, Massimo Rivola : «È una vittoria arrivata prima del previsto. Sono contento per tutti, è bellissimo».

Aprilia è lo storico marchio di Noale che ha attivato la collaborazione con l’impresa leader di Cassinetta, sottolineta con legittima e straripante soddisfazione da Stefano Lavazza, che dal piccolo laboratorio di Magenta dove tutto ebbe inizio è ormai collocato ai vertici della Moto Gp.

La prima vittoria in MotoGP per Aprilia, un immenso sogno personale e lavorativo ora realizzato! Grazie Aleix , dopo 12 anni – dai tempi di Pramac e poi Aspar – la prima vittoria è arrivata insieme ed è già storia nella massima categoria, nel primo anno di Aprilia come Team Factory!! Progetto tecnico tutto italiano  ed un amico campione in sella, ha gioito sulla propria pagina Facebook il magentino Lavazza.
Un successo nato sin dai giorni antecedenti la gara con l’ottenimento del miglior tempo e della pole position, sottolineato da Lavazza puntando l’attenzione sul grande lavoro di innovazione tecnica e di ricerca del team ingegneristico di SC, che dalla sede di Cassinetta continua ad alzare l’asticella qualitativa (e innovativa ) dei propri impianti di scarico. 
Il team Aprilia Racing di MotoGP ha deciso di aggiungere ancora più italianità al suo progetto con la collaborazione con Sc, che fornisce ad Aprilia l’intero impianto di scarico alla nuova RS-GP 22.
SC Project non è nuova alla classe regina. Il suo ingresso in MotoGP risale a quasi 10 anni fa ormai, con una categoria, quelle delle CRT, che si tende a dimenticarne l’esistenza. Corsi e ricorsi particolari per l’azienda ‘made in Magenta e Cassinetta’. Il loro debutto in MotoGP avvenne con Ducati nel 2009 ma di fatto il primo titolo avvenne pochi anni dopo con un’Aprilia ART del Team Aspar, una RSV4 adattata al regolamento CRT, che vedeva in griglia Randy De Puniet e proprio lo stesso Aleix Espargaro che guida appunto la RS-GP22 equipaggiata da impianto di scarico SC-Project. Il pilota spagnolo vinse appunto la classifica di categoria, riuscendo a conquistare ottimi piazzamenti in qualifica e gare da top-10.
E come rileva con orgoglio sulla propria pagina Facebook, con oltre 100 dipendenti ed oltre 15mila metri di superficie della propria sede, Sc Project sta riscrivendo ogni anno nuovi primati nella sua ormai ricca e vittoriosa storia di azienda orgogliosamente italiana. Anzi, orgogliosamente Est Ticino..
Complimenti sinceri, ragazzi.
Fab. Pro.

Articolo precedenteTeam Legnano Nuoto: ottimi risultati ai nazionali giovanili di Riccione
Articolo successivoFurto sui treni: la Polfer arresta tre giovani stranieri a Milano