+23enne di Boffalora arrestato dalla Polizia sui Navigli con 800 grammi di ‘maria’

256

 

MILANO  BOFFALORA  Proseguono le rapine tra ragazzi nelle zone della movida milanese e a farne le spese, la scorsa notte, e’ stato un 24enne a cui tre altri ragazzi hanno portato via quello che aveva minacciandolo con un cacciavite.

I tre, pero’, sono stati poco dopo rintracciati dalla Polizia, che li ha bloccati. L’autorita’ giudiziaria ha poi deciso per denunciarli in stato di liberta’.

E’ accaduto intorno all’1, quando il giovane, in compagnia di due amici, si trovava lungo l’alzaia del Naviglio Pavese, in direzione della Darsena. I tre lo hanno avvicinato alle spalle e, minacciandolo con un cacciavite, gli hanno portato via due collane, quattro ciondoli in oro e 400 euro, allontanandosi. Gli amici hanno pero’ subito chiamato il 112 e gli aggressori sono stati bloccati poco distante: si tratta di due 19enni con precedenti, uno dei quali marocchino, e di un 20enne. Portati in questura, dovranno rispondere di rapina aggravata in concorso.

E sempre nella zona Navigli, in una serie di controlli per prevenire la cosiddetta ‘malamovida’ effettuati dal Commissariato Porta Genova, e’ stato arrestato un 23enne di Boffalora Sopra Ticino in casa del quale sono stati trovati 800 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, bilancini di precisione e 2.350 euro in contanti. Al giovane gli agenti sono arrivati controllando un 21enne, la scorsa notte, nei pressi della Darsena. Era in possesso di 21 grammi di marijuana, per i quali e’ stato denunciato in stato di liberta’ per spaccio, e ha detto di averli acquistati, appunto, dal 23enne suo fornitore abituale.

Nel corso dei controlli – ha riferito la Questura – sono stati ispezionati anche tre locali e identificati 75 avventori.

Articolo precedente+Rescaldina, rilievi dei Carabinieri nella casa di Carol Maltesi
Articolo successivoIl mondo della Bonifica in udienza dal Papa…. e Tino Viglio chiede una benedizione speciale per Magenta