++La droga si ordinava on line: 8 arresti e 30 chili sequestrati dai Carabinieri tra Monza e Brianza

250

 

MONZA Otto arresti, sequestrati un revolver rubato e 30 kg tra cocaina, hashish e marijuana. E’ il bilancio di un’operazione condotta dai Carabinieri in Brianza con la quale hanno smantellato due ‘gang delle app’ che smerciavano via social pubblicizzando ‘in prevendita’ la droga tramite app di messaggistica e con tanto di prezzario dettagliato.

Le indagini hanno consentito di documentare le responsabilità degli appartenenti a due distinte organizzazioni, ma collegati tra loro, uno operante nell’area del Vimercatese e l’altro tra i comuni di Limbiate e Varedo, che a vario titolo, dall’estate 2019 al mese di marzo 2021, anche in piena pandemia da covid-19 si sono resi responsabili di diverse cessioni di cocaina, hashish e marijuana nella provincia di Monza e Brianza (comuni di Concorezzo, Usmate Velate, Agrate Brianza Varedo e Limbiate) e produzione di marijuana nella provincia di Lodi (comune di Sant’Angelo Lodigiano).

Per vendere la droga, le gang utilizzavano le app di messaggistica di Telegram e di Istagram, abilitando l’opzione per la cancellazione dei messaggi inviati con un timer o manualmente così da eliminare ogni traccia delle conversazioni, ricorrendo a brevi conversazioni telefoniche solo per gli appuntamenti.

In particolare utilizzavano un linguaggio gergale definendo prevendita la disponibilità delle sostanze stupefacenti, inviando anche delle foto della merce. Grazie al tempestivo sequestro dei telefonini agli indagati durante i riscontri che hanno portato agli arresti in flagranza di reato, i carabinieri estrapolando le conversazioni dalle varie app e visionando il contenuto sono riusciti a ricostruire modalità e rete di spaccio. I militari del Comando Provinciale di Monza Brianza, col supporto di quelli dei Reparti territorialmente competenti e Aereo, del Nucleo Elicotteri di Orio Al Serio, alle prime luci dell’alba, hanno eseguito l’ordinanza applicativa di misura cautelare personale, emessa dal Tribunale di Monza seguito richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 8 soggetti tutti italiani, ritenuti a vario titolo responsabili di detenzione, produzione e spaccio di sostanza stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana.

Sono 50 militari impiegati che dalle 4 di questa mattina hanno effettuato congiuntamente otto bliz nei comuni di: Concorezzo, ove dimorano tre dei destinatari, il 33enne dal cui arresto scaturivano le indagini, e che alla data odierna era affidato ai servizi sociali con divieto di uscire nelle ore notturne, in esecuzione pena seguito condanna per l’evento in narrazione; ulteriori due giovani un 21enne ed un 25enne quest’ultimo già agli arresti domiciliari poiché arrestato nel mese di marzo 2021; Biassono, presso l’abitazione dell’indagato 21enne, anch’egli agli arresti domiciliari poiché arrestato con il coindagato 25enne di Concorezzo; Varedo, presso l’abitazione dell’indagato 22enne; Limbiate, presso l’abitazione dell’indagato 23enne; Pioltello, presso l’abitazione dell’indagato di 44 anni; Sant’Angelo Lodigiano, presso l’abitazione dell’indagato di
66 anni

Articolo precedente+++Corbetta, benzina a 5 euro al litro lungo la ss 11. Pioggia social di reazioni
Articolo successivo+A Novara la prima scuola ad accogliere studenti ucraini: in 4 alla Sacro Cuore