Basket, serie C Silver: l’Ardens Sedriano cede di misura ad Assago

228

 

SEDRIANO  L’Ardens è sotto per tutta la partita, pareggia nel finale ma la vittoria non arriva

Arriva la terza sconfitta consecutiva per l’Ardens Sedriano, che dopo Gorgonzola e Milano scivola anche ad Assago, dopo una partita, l’ennesima, viziata dal comportamento di una coppia arbitrale poco adatta alla circostanza.

L’avvio sorride ai padroni di casa, che provano subito ad imprimere un buon distacco con canestri da lontano, mentre è Bonaccorsi a segnare i primi punti sedrianesi. 12-5 al 6′, Mei chiama timeout, ma il distacco si allunga ancora. Romeo su tutti prova a scavare il solco, insieme a tutti gli uomini in campo, a smorzare la situazione è Tonella con la tripla sulla prima sirena, 22-14.
Lo spartito resta il medesimo, con Milano sul +13 (27-14). Pelusi riceve una gomitata in un occhio, e gli arbitri fanno subito capire l’andazzo della serata: fallo per Milano e tecnico alla panchina Ardens. Nella parte centrale della frazione i viaggianti trovano buone soluzioni dalla panchina e accorciano, rima con la bomba di Milini (27-20 al 5′), Lacche ne segna 8 in fila per il 33-27 del 17′. La difesa biancorossa però non aiuta, e l’Olimpia riesce a toccare il +10 all’intervallo (40-30).
Nella ripresa il distacco resta quasi invariato, con Sedriano che non si avvicina più di tanto nonostante i canestri di Gatti e Cogliati, Milano invece non affonda il coltello, con Panna e Trovarelli sugli scudi. Si passa dal 44-35 del 23′ al 53-47 del 30′, con l’Ardens che alza il ritmo negli ultimi minuti e dà la sensazione di una partita più che mai aperta.
Così è infatti all’inizio dell’ultimo quarto: si segna con grande fatica, ma gli ospiti sono più cinici dapprima con Zuccoli per il -2 (53-51), l’Olimpia segna dalla lunetta ma non scappa (57-53 al 36′). L’Ardens è in scia, sciupa diverse occasioni ma riesce comunque a creare il mini-break di 1-5 culminato nella tripla dall’angolo di Mauri per il 58 pari, a 29 secondi dalla fine. L’ultima azione disponibile vedrà protagonisti ancora i fischietti, che non ravvedono l’infrazione di passi di Trovarelli prima che lo stesso segni il canestro della vittoria Olimpia. Nei 4 secondi rimanenti l’attacco Ardens non produce punti, finisce 60-58.
Altro passo falso che può pregiudicare la corsa ai playoff. Adesso c’è da guardarsi le spalle, con la zona retrocessione poco dietro, e con la sfida imminente con San Pio X che si preannuncia già crocevia di stagione.
TABELLINO
MILANO: Anchisi 3, Trovarelli12, Martino 6, Rapetti 3, Panna 7; Romeo 7, Leoni 6, Erba 6, Bortolani 4, Langella 3, Marcucci 3, Bevilacqua. All. Caspani
SEDRIANO: Cogliati 10, Tonella 3, Porta 4, Gatti 10, Bonaccorsi 7; Lacche 8, Zuccoli 6, Mauri 5, Milini 3, Pelusi 2, Carlino. All. Mei
PARZIALI: 22-14, 40-30; 53-47, 60-58
ARBITRI: Quaranta di Pavia (PV) e Bellitto di Milano (MI)
NOTE: circa 40 spettatori presenti con buona rappresentanza ospite
USCITI PER FALLI: nessuno. Tecnico alla panchina Sedriano

Articolo precedenteRugby, serie A: netta vittoria del Parabiago con la Pro Recco
Articolo successivo8 marzo/3: una mostra nei sotterranei del castello di Abbiategrasso