ATM, Cecchetti: il PD milanese lavora solo per gli interessi di partito e non dei cittadini milanesi

188

 

MILANO – “Il PD a Milano non lavora per gli interessi dei milanesi ma per i suoi interessi di bottega, di partito. Così per aiutare i loro sindaci di Roma e di Napoli il PD milanese in consiglio comunale boccia la mozione di ovvio buon senso, presentata dalla Lega, per chiedere alla giunta comunale di escludere ogni eventualità di fusione tra l’ATM e le omologhe ATAC di Roma e ANM di Napoli. Perché non chiediamo ai cittadini milanesi se vogliono una fusione con le società che gestiscono le metropolitane di Roma e Napoli? Andiamo a guardare i loro conti? L’età media dei loro mezzi? Come sono messe le loro stazioni? Secondo il PD milanese cosa risponderebbero i cittadini milanesi se si potessero esprimere? E cosa risponde il sindaco Sala di questa presa di posizione del suo partito di maggioranza? E questo che vuole la sinistra a Milano?”.

Lo dichiara l’on. Fabrizio Cecchetti, vice capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

Articolo precedenteInvasione dell’Ucraina: perché questa guerra fa male ed entra nelle nostre case come un pugno allo stomaco (VIDEO)
Articolo successivoUcraina, l’urlo di dolore di Coldiretti: “L’embargo sul cibo made in Italy costa un miliardo di euro”