Energia: in Lombardia la prima comunita’ energetica rinnovabile

82

Risparmio e tutela ambiente, autoproduzione da 2 impianti solari

MILANO – E’ stata inaugurata oggi Solisca, la comunita’ energetica rinnovabile (rec) del comune di Turano Lodigiano, la prima in Lombardia e tra le prime in Italia.

Realizzata da Sorgenia con la collaborazione del piccolo comune lombardo e’ in grado di produrre circa 50.000 kWh/anno di energia rinnovabile grazie a due impianti fotovoltaici della potenza complessiva di 45 kW installati sulle aree coperte del campo sportivo e della palestra. La Rec si compone di 9 famiglie, che saliranno a 23, 1 parrocchia e 9 utenze comunali, riuniti nella libera associazione di persone Solisca.

 

Abbiamo inaugurato una delle prime, e fino a qui la piu’ numerosa, comunita’ energetica rinnovabile italiana, che unisce pubblica amministrazione e cittadini di Turano Lodigiano per generare benefici ambientali e risparmi economici. Si tratta di un nuovo strumento, di un nuovo modello col quale colleghiamo innovazione, sostenibilita’ e condivisione al servizio della transizione energetica nel nostro Paese. Le Rec sono anche una risposta concreta e intelligente al caro bollette e questa e’ una ragione in piu’ per credere che nei prossimi anni cresceranno molto.”, ha dichiarato Gianfilippo Mancini, ceo di Sorgenia.

Come amministrazione di un piccolo Comune, siamo orgogliosi di aver trovato un modo per valorizzare il fotovoltaico – gia’ altamente virtuoso dal punto di vista ecologico-ambientale – anche in senso economico e sociale“, il commento del sindaco Emiliano Lottaroli mentre l’onorevole Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Transizione Ecologica del Pd ha sottolineato come “finalmente anche in Italia, oggi e’ possibile realizzare comunita’ energetiche e configurazioni di autoconsumo collettivo” con la possibilita’ “di autoprodurre, auto-consumare, scambiare e vendere energia rinnovabile, trasformando totalmente il ruolo degli utenti finali, da soggetti passivi, pagatori di bollette, a soggetti consapevoli, attivi e produttori di energia“.

 

Per il senatore Gianni Pietro Girotto, a capo del Comitato Transizione Ecologica dei 5Stellele comunita’ energetiche sono una grande opportunita’ dal basso per una transizione sostenibile, giusta ed economicamente conveniente. Grazie ai miglioramenti strutturali che apportano su tutta la rete nazionale, esse rappresentano una soluzione capace di abbattere i costi in bolletta“.

Articolo precedenteGiornata mondiale contro il cancro l’Ats Pavia in campo per la prevenzione
Articolo successivoA Robecchetto con Induno rimpasto di Giunta e si torna al lavoro