25 aprile, Robecco: l’ex missino Cavallotti ‘promuove’ il discorso del sindaco Barni

    22

     

    ROBECCO – Discorso del Sindaco Barni che ho apprezzato, un poco di inevitabile retorica ma molto dialogo, molta voglia di esortare tutti a considerare questa ricorrenza come una data che unisce. Puntuali sta richiami storici e considerazioni assolutamente condivisibili.
    Mi piace anche ricordare la presenza della nostra banda, una trentina di elementi tra cui molti giovani e giovanissimi, oltre naturalmente alla giunta ed ai consiglieri di maggioranza e minoranza.  Bene così.

    Con queste parole, postate su Facebook, il neo subentrato consigliere d’opposizione Raffaele Cavallotti- militante sin dalla giovinezza nelle organizzazioni giovanili del Msi, a partire dal Fronte della Gioventù- ha promosso le parole con cui il sindaco Fortunata Barni ha celebrato stamani la ricorrenza del 25 aprile.

    Parole non scontate, che in uno scenario nel quale la festa della Liberazione assume ancora troppe volte toni divisivi aiutano progressivamente a costruire una memoria storica condivisa su uno dei passaggi più cruenti della storia moderna italiana.

     

     

    Una memoria condivisa di cui si sente un grande, enorme bisogno in questa Nazione. E che per molto, troppo tempo è stata negata. Bene così, insomma. Un passo in avanti.

     

    Articolo precedente‘Serve un’altra Liberazione, oltre il 25 aprile’, di Andrea Pasini
    Articolo successivoAlfie Evans, storia di un bimbo condannato a morte per non mettere in cattiva luce il sistema inglese