Ossona: il Gambadelegn rivive in un murales

365

 

OSSONA –  A ricordarsene è soprattutto la popolazione anziana. Il “gambadelegn” fu qualcosa di più di una tranvia per il paese di Ossona.

Fu anche, sottolinea il comune, “un servizio straordinario che permise il passaggio del paese da esclusivamente agricolo-rurale , chiuso sul proprio territorio , a realtà aperta vrso scuole e industrie in un ambito territoriale molto più vasto, motore di una piccola rivoluzione sociale”.  Quella storia, da consegnare in tutto il suo immutato fascino alle giovani generazioni, rivive ora grazie a un murale reso possibile da amministrazione comunale e Pro Loco Morus Nigra e realizzato dal pittore Vincenzo Gornati, ossonese doc. “L’opera- spiega ancora il comune – è collocata all’ingresso del paese, proprio nei pressi dell’antica stazione della tramvia che da fine ottocento agli anni cinquanta collegava Milano con Castano Primo attraversando anche il nostro paese ed è oggi incrocio  tra le vie Rimembranze ed Europa”. Il murale comprende diverse scene ed è , sottolinea ancora il comune nella nota, “un segno visibilissimo dell’amore di Gornati per il nostro paese così ben rappresentato dall’allegro caleidoscopio di colori e dai molteplici personaggi, ritratti di veri ossonesi di allora, un’opera accogliente, di benvenuto che infonde umore e speranza”.

Cristiano Comelli

Articolo precedenteMilan batte Atletico Madrid e resta in corsa per gli ottavi
Articolo successivoVanzaghello, in arrivo la statua della Vergine di Batnaya