I ‘suranom’ da Punvecc scovati da Carlo Nosotti. Belisim.. Terza puntata

323

 

PONTEVECCHIO DI MAGENTA Nell’accezione moderna, con soprannome s’intende un elemento onomastico aggiunto al nome personale (➔ antroponimi; ➔ cognomi). Può essere riferito a un individuo o a una famiglia intera; in determinati ambienti può sostituire il vero nome e cognome. Non sono rari i casi di persone che possiedono più di un soprannome, per es. quello ereditato per via paterna e quello per via materna nonché un soprannome individuale.

Attraverso il soprannome un individuo è noto nella comunità e con esso viene distinto da omonimi; esso può avere anche la funzione di segnalare l’appartenenza a un dato ramo della famiglia. 

Siamo ricorsi alla Treccani per introdurvi nel magico mondo dei soprannomi, tratti identitari soprattutto in  Lombardia (e soprattutto in provincia..) per generazioni, a volte decenni, a volte secoli.

Un’opera meritoria di studio e ricerca sui soprannomi della e nella frazione magentina di Pontevecchio lo ha compiuto il giovane Carlo Nosotti (dai ‘Nusott dal Circulin’, ci verrebbe da dire..), a cui abbiamo chiesto di darci una panoramica dei soprannomi con cui ancora oggi sono conosciute le famiglie ‘indigene’. Li stiamo pubblicando a puntate: ecco la terza. Buon viaggio…

Patàra- Pellegatta

Ton Capela- Cameroni Antonio

Tachìt- Colombo

Tulipeta – Ranzani Antonietta

Negar – Villa

Girumin – Cameroni

Murné- Baglio mugnaio

Pinela – Perani Giuseppe, sagrestano

Sciaranin – Aina Francesco

Paran – Oldani

Rusett – Rossi Agricoltore

Pedar Gagian – Bruni Pietro, bar Gagiana

Scighera – Colombo

Paulo – Ripoldi/Banfi

Meaza – Carelli Giovanni

Farè – Barenghi maniscalchi

Bugin – Colombo

Guglia – Bollini

 

Articolo precedenteVittuone, il sogno di Elena Sachsel vive: domenica 7 novembre pranzo benefico per i bambini romeni di Macin
Articolo successivo++Abbiategrasso, Loris Moia è sempre un fenomeno: alla fiera Host porta.. il pan polenta alla cassoeula