L’Assessore Tisi tranquillizza tutti: “I certificati di sicurezza del Comune sono in regola”

604

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO – Sulla stampa locale di recenti i civici di Progetto Magenta hanno sollevato la questione che i certificati di sicurezza del sito web del Comune sarebbero scaduti. L’affermazione non corrisponde al vero replica l’Assessore Tisi in questa Nota inviata alla nostra redazione. Qui di seguito il documento integrale.

Verosimilmente è ipotizzabile che Progetto Magenta, non si sa come, da dove né perché, cerchi di entrare nel vecchio sito web del Comune non più attivo. Dopo le elezioni del 2017 l’attuale amministrazione in carica ha sostituito il vecchio sito con quello attualmente in uso.

Così come è stato verificato, il sito funziona regolarmente, non presenta anomalie ed ha ovviamente tutti i certificati a norma.

Ancora destituita di fondamento è l’asserzione di Progetto Magenta secondo cui, testualmente: “il rinnovo – dei certificati – avrebbe dovuto essere fatto ormai qualche tempo fa”. Sta di fatto che tutti i certificati del sito web del Comune attualmente in uso sono regolarmente in corso di validità.

Se Progetto Magenta si riferisce al vecchio sito web, è ovvio che trovi certificati scaduti.

Ma questo è un dato sterile e irrilevante in quanto il vecchio sito è fuori uso ed è altresì circostanza del tutto ininfluente rispetto al regolare funzionamento del nuovo sito. 

Analogo grossolano errore commette Progetto Magenta nel suo post pubblicato sulla sua pagina Facebook ove usa toni perentori per supportare pero’ argomentazioni prive di pregio e facilmente confutabili.

Anche in tal caso viene stranamente fatto riferimento al vecchio sito.

Ed infatti nei commenti al post Progetto Magenta fa riferimento a servizionline.comune.magenta.mi.it

Tale indirizzo è sbagliato e non è quello attualmente attivo.

Entrando nella Home del sito del Comune, cliccando sui Servizi e Pagamenti on line e su ogni link ivi presente, si viene regolarmente e senza problemi indirizzati a servizi.magenta.comune.cloud.

Quest’ultimo è l’unico indirizzo corretto ed attualmente attivo.

E quindi la domanda è legittima: chi si rende lecito di dare la sveglia ad altri, è sveglio?

Il resto dell’articolo di Progetto Magenta reca affermazioni propagandistiche pre – elettorali.

Non si ricorda per esempio quanto fatto questa estate, mediante l’invio di tre educatrici a supporto dell’anagrafe, quando,  proprio Silvia Minardi fu tra i consiglieri che se ne lamentò.

Perché si sa, l’opposizione deve fare l’opposizione.

Sta di fatto che in tale modo l’estate ed il periodo di riapertura post-covid è stato superato senza criticità e sono stati richiamati i cittadini che avevano gli appuntamenti più in la’ nel tempo, riuscendo anche ad evadere richieste con carattere di motivata urgenza.

Comunque ulteriore personale è stato inviato all’anagrafe da ultimo tramite due nuove assunzioni in data 16 settembre e 18 ottobre u.s.

Il settore gestisce ed evade regolarmente migliaia di pratiche, gestisce migliaia di appuntamenti ed emette migliaia di certificazioni e carte di identità elettroniche.

Per l’emissione di queste ultime, incombente non banale e che rimane fisico essendo necessari degli incombenti che vanno fatti di persona, occorre fissare un appuntamento che viene dato dopo un mese e mezzo.

La tempistica media dei comuni è di due mesi circa, ma molti vanno ben oltre tale termine.

Considerato che la nuova CIE puo’ essere richiesta a partire da sei mesi prima della scadenza di quella vecchia è consigliabile non arrivare all’ultimo momento per la richiesta di rinnovo.

L’anagrafe comunale evade flussi di lavoro elevati ed è in corso di continuo efficientamento in modo da garantire servizi sempre migliori”.

Avv. Simone Tisi

Comune di Magenta

Assessore al Personale, Politiche per la famiglia,

Servizi informatici ed anagrafici.

Articolo precedenteRho, a Tuttofood la Coldiretti fa l’elenco dei cibi.. ‘taroccati’: valgono 100 miliardi di euro
Articolo successivoGreen pass…. al Circolino: ossia la vecchia saggezza popolare contro i NO Vax