NewsPubbliredazionalesalute

2021, la ripresa. I consigli per ripartire alla grande del “nostro” dottor Fabio Ferrario

La rubrica specializzata del medico nutrizionista di Ticino Notizie

Ed eccoci all’inizio del 2021, augurandoci che sia un anno migliore di quello appena trascorso e che sia un anno di ripartenza e ritorno alla normalità in tutti gli ambiti della nostra vita.

Gennaio, un po’ come settembre, sono i due mesi tipici dove ci carichiamo di buoni propositi, che poi nella pratica, come sappiamo benissimo, difficilmente si avvereranno, in generale tendiamo a ritornare alle nostre abitudini consolidate piuttosto che effettuare un vero e proprio cambiamento.

 

 

Il nuovo ci spaventa sempre.

Tra i nostri buoni propositi, il miglioramento del nostro fisico o del nostro stato di salute ritorna costantemente ed è un minimo comune denominatore che ci accompagna ogni anno.

 

Perdere quei 5-10-15kg di troppo che ci portiamo dietro da ormai troppi anni, risolvere disturbi gastrici e intestinali (come ad es: gonfiore, diarrea, stitichezza), rimuovere quella cellulite e ritenzione idrica in eccesso sulle gambe, ecc…sono tutti esempi dei nostri obbiettivi più comuni che mi riportano anche i miei pazienti in ambulatorio. 

 

La ricerca del “star bene con se stessi” è insita in noi.

 

 

Le festività del St. Natale, rappresentano un sacro momento di convivialità e non dobbiamo sentirci in colpa se ci siamo lasciati andare e abbiamo esagerato con i cibi e le pietanze.

In questo trascorso 2020, magari anche di più, in quanto l’impossibilità di stare con i nostri cari potrebbe averci fatto cadere in tentazione cercando una maggiore gratificazione nel cibo.

Ad ogni modo, anche se il mondo dei nutrizionisti cerca di prevenire le tipiche modalità di mettersi ai ripari, la ricerca di magici integratori fat burner o altre pozioni e le diete drastiche fai da te sono sempre alle porte.

Di norma dopo un periodo dove abbiamo mangiato in modo diverso dal solito con cibi elaborati, più palatabili e gustosi, è auspicabile vedere un aumento del peso che mette in crisi i patiti della bilancia, che come un orologio svizzero ci saltano sopra ogni mattina alle 8:00.

Come detto in altri articoli, non dovete pensare che questo aumento sia esclusivamente grasso!

 

Quindi niente panico, cerchiamo di razionalizzare su cosa può essere successo…

 

In primis un aumento del consumo di pane, pasta o riso, per parecchi giorni consecutivi, specialmente se avevamo precedenti abitudini dietetiche low carb, abbinate a una attività fisica molto sedentaria (stare seduti tutto il giorno) determina un aumento dell’afflusso di glucosio alle cellule dove viene stoccato come glicogeno riempiendone le scorte per un peso di circa 400g.

 

A questo peso devono essere aggiunti circa 1,2 Kg di acqua, in quanto ogni grammo di glicogeno lega circa 3g di acqua, quindi contando anche il peso del glicogeno full, potremmo vedere un aumento di circa 1,6 kg sulla bilancia!

 

Come spiegato questo aumento è dato fisiologicamente dall’accumulo di acqua e zucchero, ma dovete tenere presente che se altro glucosio proveniente dai cibi che mangiamo arriva nelle cellule con scorte di glicogeno piene, questo verrà convertito in acidi grassi e depositato come grasso.

 

In generale vedrete un aumento di 1kg di grasso ogni 7500 Kcal di alimenti in eccesso!

 

In secondo luogo un aumento delle assunzioni di sale spesso nascosto negli alimenti, determina un aumento del sodio negli spazi extracellulari, questo cambiando la pressione osmolare nei vasi determina il rilascio della vasopressina, un ormone che aumenta la ritenzione dei liquidi e quindi altro peso aggiuntivo che perdura fino a quando non rimoduliamo l’assunzione di sale con la dieta.

 

Piccola parentesi, gli eccessi nell’assunzione sia di troppo sale, sia di troppo poco sale, sono da evitare, in quanto anche in questo ultimo caso, l’aumento di un altro ormone, l’aldosterone porta anch’esso a una maggiore ritenzione di acqua e sodio per bilanciare gli elettroliti ematici.

 

Si considera giusto bere 0,3L per ogni 10 kg di peso, mantenendo un grammo di sale dietetico  per ogni litro di acqua.

 

Come avete potuto intuire il peso in eccesso non è dato per fortuna solo dal grasso.

 

Il ritorno alle normali abitudini, cercando di bere circa 2L di acqua al giorno, mangiare cercando di bilanciare i pasti con proteine magre, carboidrati complessi e grassi polinsaturi e monoinsaturi, senza eliminare gruppi alimentari, e riprendere o incominciare a fare attività fisica, permetterà di eliminare l’eccesso di acqua ritenuta.

 

Questo viene raccomandato da tutti i nutrizionisti, ma purtroppo e molto spesso, la corsa a diete drastiche riparatorie, oppure la ricerca di magici integratori lipolitici viene molto spesso preferita.

Digiunare o seguire diete detox di solo verdura, frutta e altro vi porterà sicuramente a vedere il peso scendere, essendo prevalentemente dovuto a una riduzione delle scorte di glicogeno e dell’acqua trattenuta, ma si andrà a scalfire solo la componente liquida dell’organismo senza minimante intaccare il grasso.

Di fatto a digiunare per più di una o due settimane non si resiste e non appena si tornerà alle abitudini alimentari solite si riprenderà il peso perso.

 

L’utilizzo di lipolitici per dimagrire come ad es. gli estratti del tè verde, della caffeina o altro ci faranno diventare dei bravi prelevatori dei grassi dalle riserve, ma se non andiamo a inserire una attività fisica che li bruci sotto forma di energia, sarà del tutto inutile e il loro spostamento si tramuterà in una loro semplice ri-deposizione in altre parti del corpo.

 

Cosa fare quindi ?

 

Iniziate o riprendete un percorso serio che possa portarvi a una modifica del vostro stile di vita, affidandovi a professionisti che non vi vendano l’ultimo brand di integratori magici, ma che dopo un colloquio specifico e partendo dalle vostre abitudini, riescano a suggerirvi un percorso personalizzato con piccole / grandi correzioni, fattibili, facendovi ottenere dei risultati che verranno mantenuti nel tempo.

 

Fate le cose con testa, affidatevi a professionisti e non fate diete drastiche da soli!

 

Se vi interessano questi o altri argomenti, scrivetemi pure a ff.nutrizionista@gmail.com e nei prossimi articoli o in studio ve ne parlerò.

 

Il dottor Fabio Ferrario, saper mangiar bene, è fondamentale per poter star bene con noi stessi…

Altri contenuti sono disponibili su Instagram @ff.nutrizionista https://www.instagram.com/ff.nutrizionista/

 

Dr. Fabio Ferrario

Biotecnologo e Biologo Nutrizionista

Specializzato in scienze della Nutrizione Umana

Albo dei Biologi, sezione A, n° iscrizione AA_081672

 

 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button