2 luglio, il Gay Pride torna a Milano

115

 

MILANO  Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia torna a Milano la parata del Gay Pride che si terra’ il 2 luglio con un nuovo percorso.

In questa edizione il corteo partira’ come sempre dalla Stazione Centrale per attraversare la citta’ in direzione Arco della Pace dove si terra’ l’evento finale di chiusura con i saluti delle istituzioni, interventi delle associazioni Lgbtq+ e performance. Milano Pride e’ organizzato da Arcigay Milano in collaborazione con le associazioni del Coordinamento Arcobaleno.
La parata del 2 luglio si terra’ nell’ambito della Pride week che quest’anno raddoppia e animera’ Milano con ben 17 giorni di eventi, incontri, mostre, talk, a partire dal 16 giugno.

L’apertura della Pride Week sara’ insieme al Festival di Cinema Lgbtq+ e Cultura Queer (16-19 giugno), che porta in sala il meglio della cinematografia indipendente su questo tema. Dal 30 giugno al primo luglio tre Pride Square animano il quartiere di Porta Venezia creando un vero e proprio festival di eventi diffuso interamente aperto al pubblico.
Cade quest’anno l’anniversario della manifestazione di Sanremo del 1972, la prima manifestazione pubblica per i diritti Lgbtq+ in Italia, considerata la Stonewall italiana.

Il 5 aprile 1972 si tenne a Sanremo il primo, e ultimo, convegno del Centro Italiano di Sessuologia che sosteneva la patologizzazione dell’omosessualita’. L’Organizzazione Mondiale della Sanita’ derubrico’ poi definitivamente l’omosessualita’ dalla lista delle malattie mentali il 17 maggio del 1990, giornata che ora viene ricordata annualmente come la Giornata contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia. Il convegno di Sanremo del ’72 fu l’occasione per il neonato movimento omosessuale di venire allo scoperto e di esporsi nella prima manifestazione pubblica in Italia.

Articolo precedenteFranco Battiato ‘all’ombra della luce’, un anno dopo: l’omaggio di Rai e Sky
Articolo successivo++Crisanti: le mascherine a scuola.. non servono a contenere il virus. E Speranza, ovviamente, le mantiene