Cultura/Tempo LiberoNews

Ticino Notizie vicina agli amici di Terra Insubre e ad Andrea Mascetti

 

Da alcuni mesi Terra Insubre sta subendo un vero assedio da parte di soggetti pagati dalla televisione di stato italiana.
Il risultato di questa aggressione è il nulla e il ridicolo che hanno mostrato a Report e che ha trovato più opportuno spazio nelle battute del comico Crozza.

Non vogliamo perdere tempo, al netto delle necessarie azioni a tutela del nostro buon nome, poiché ognuno di voi sa cosa abbiamo fatto in questi lunghi 25 anni.

Invitiamo invece tutti i militanti a rinsaldare lo spirito identitario portando le nostre insegne in ogni borgo e in ogni piazza dell’Insubria.
Noi siamo abituati a combattere e a resistere. Loro a stare nella pancia del sistema che li alleva, li istruisce e poi li mantiene.
Un nucleo in ogni paese e un’azione in ogni borgo, in questo tempo dove la battaglia per le autonomie, per le identità locali e per una ecologia profonda sembrano essere state dimenticate da troppi.

Comunicaci le tue disponibilità per un banchetto informativo, per una conferenza, per la diffusione di libri o materiale, per difendere un bosco o un monumento storico della nostra Madrepatria.

Invia comunicazioni e disponibilità a: segreteria@terrainsubre.org

Prepariamo una primavera di identità e di orgoglio popolare!

Associazione Culturale Terra Insubre

“Dove tramontano gli stati con le loro frontiere e le loro guerre, restano comunque la madre terra e la madrepatria.”
Ernst Jünger

Pubblichiamo (molto) volentieri l’appello che l’associazione culturale Terra Insubre ha diffuso oggi a tutti i propri iscritti e simpatizzanti.

Anche noi siamo rimasti negativamente colpiti dal ‘riduzionismo’ con cui le inchieste di Report hanno gettato una luce sinistra su un gruppo umano che da deceni si dedica alla diffusione della cultura NON conforme, così osteggiata e difficile anche solo da proporre in una Nazione dove il conformismo culturale (su cui non abbiamo mai visto serie inchieste televisive..) cerca di egemonizzare ogni spazio, zittendo tutte o quasi le voci fuori dal coro.

Conosciamo da diversi anni anche Andrea Mascetti, che Report ha dipinto come una sorta di Nosferatu (tanti auguri ai giornalisti che lo incroceranno nelle aule di Tribunale…), ma che invece tutti (quelli in buona fede) sanno essere un animatore instancabile di eventi e un promotore di cultura identitaria.

E’ stato grazie  a Mascetti e Terra Insubre, tanto per fare un esempio, che tempo fa conoscemmo Eduard Limonov.

Li esortiamo non a resistere (è un verbo che non  ci piace), ma a tenere alta la bandiera del pensiero fondato sul Nomos della Terra e sull’Identità.

Ad altiora, semper.

Fab. Pro.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi