Sequestro da 10 milioni di euro a Gianluca Vacchi

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

 

MILANO – Finiscono in mano al Banco Bpm – nato a gennaio dalla fusione tra il veronese Banco Popolare e la Banca Popolare di Milano – beni per 10 milioni di euro, tra yacht, ville, azioni e quote di un golf club, appartenenti a Gianluca Vacchi, ‘star dei social network’ con 12 milioni di followers e la cui famiglia detiene una importante partecipazione in Ima, colosso del packaging guidato dal cugino, Alberto Vacchi. E’ quanto rivela oggi Qn-Quotidiano Nazionale.

 

 

 

 
Secondo il giornale, infatti, sono diventati esecutivi i pignoramenti compiuti tempo fa da Verona per il mancato rimborso di un finanziamento, per una decina di milioni, alla holding First Investments, di cui lo stesso Vacchi e’ amministratore, finito in portafoglio alla banca dopo il matrimonio tra Milano e Verona.

A giudizio del Qn, il prestito originario sarebbe stato vicino ai 30 milioni di euro, ma dopo i primi rimborsi, sarebbe finito nel novero dei crediti deteriorati.
Su Twitter l’hashtag #Vacchi e’ balzato in testa ai trending topic di giornata.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti