Robecco, il piccolo batterista Edoardo ‘spacca’ e va in finale a Italia’s Got Talent (e su You Tube quasi 600mila visualizzazioni..)

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Il figlio di Mattia Lovati stupisce tutta Italia con la sua incredibile carica

 

ROBECCO – Senza dubbio è figlio d’arte Edoardo, il baby batterista di 7 anni che ha letteralmente conquistato tutta Italia con le bacchette, la batteria e la sua incredibile vena di baby rocker a Italia’s Got Talent, il programma in onda su TV8 dove sta spopolando. Quasi 585mila le visualizzazioni della sua performance su You Tube, che gli è valsa la finale di venerdì 28 aprile.

 

Chi scrive, diversi anni fa (..), presentò una serata musicale all’oratorio san Giovanni Bosco in cui Mattia, il papà di Edo- che all’epoca aveva 10 o 11 anni (non ricordo esattamente..)- si esibì cantando We will rock you dei Queen.

Un talento sicuramente precoce ed altrettanto certamente ereditato, che sta spalancando di prepotenza le porte del piccolo schermo televisivo (e della notorietà) a Edoardo.

Oltre a Mirko Darar, infatti, l’accesso in finale di Italia’s Got Talenti se l’è guadagnato anche lui, il baby batterista fenomeno che ha lasciato tutti a bocca aperta con la sua band, I Secoli Morti, sulle note di “What a wonderful world” di Louis Armstrong; con lui ci saranno i muscolosi membri del Team Burningate protagonisti di un numero acrobatico incredibile tra lanci, torsioni e avvitamenti e la maestra di danza Agnese Riccitelli con una suggestiva coreografia che è parsa soprattutto un omaggio ai piedi. E ancora, hanno ottenuto il via libera alla finale la danza e la poesia de “Il mondo di Giulia”, duo composto dalla 22enne Greta, insegnante, e Giulia, allieva di 11 anni, alle quali ieri sera si è aggiunto il piccolo Mattia, e il beatbox di Matteo Ionato che con la musica prodotta unicamente dalle sue corde vocali ha stupito la giuria. Dopodomani, venerdì 21, nella seconda semifinale andranno in palio gli ultimi quattro posti disponibili per la finalissima.

E siamo certi che tutta Robecco (e non solo..) il 28 sarà incollata davanti al piccolo schermo a tifare per Edoardo. A suon di Led Zeppelin, Rolling Stones e Bruce Springsteen, ovviamente.. Stay rock, Edoardo!

F.P.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti