Portaluppi (FI): le mie idee per Magenta, la Stazione e i parcheggi

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Prosegue la pubblicazione delle proposte per Magenta del candidato al Consiglio comunale di Forza Italia  Pacifico Portaluppi: parliamo di Stazione Ferroviaria e del nodo parcheggi

 

MAGENTA – “Un’altra questione di grande importanza rimasta irrisolta è legata al servizio ferroviario ed alla relativa stazione.

VARIANTE AL PGT, OCCASIONE MANCATA – La Variante Generale al Piano di Governo del Territorio, approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 02/02/2017 e pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia in data 22/03/2017 arriva  in pratica a fine legislatura del Sindaco Invernizzi (e infatti sono ancora aperti i termini per eventuali ricorsi al T.A.R.), ma è una nuova occasione mancata per porre rimedio ad una situazione da tempo insostenibile per i magentini.

TRAFFICO IMPAZZITO – I collegamenti da e per Milano avvengono con una frequenza di circa un treno ogni quarto d’ora, in entrambe le direzioni, fornendo un servizio che si avvicina a quello di una metropolitana leggera, il che è sicuramente un aspetto positivo, se non fosse per il fatto che, in concomitanza con arrivi e partenze, il traffico automobilistico sulle strade che gravitano intorno alla stazione si trova letteralmente paralizzato, con immaginabile grave disagio per la circolazione urbana e con l’inevitabile aumento del rischio di incidenti per pedoni, ciclisti ed automobilisti.

Nessuno spazio di sosta per chi porta o attende gli studenti alla stazione e parcheggio introvabile per chi deve lasciare l’auto per prendere il treno.

VIABILITA’ E NUOVI PARCHEGGI – Pertanto, è indispensabile intervenire, in primo luogo razionalizzando la viabilità circostante l’intera area situata nelle vicinanze di stazione ferroviaria e binari, aumentare considerevolmente la dotazione di parcheggi pubblici al servizio dei pendolari, utilizzando in via preferenziale l’area dismessa dell’ ex scalo merci e prevedendo la realizzazione di un parcheggio multipiano che si armonizzi con l’edificato circostante.

LA ZONA DI VIA VOLTA – Anche l’area già attualmente adibita a parcheggio pubblico (ma per lo più a pagamento, quindi adatto ad un utilizzo più limitato nell’arco della giornata) con ingresso da via Volta, si presterebbe ad un maggiore sfruttamento mediante la realizzazione di un parcheggio multipiano, ancora nel rispetto dell’ambiente circostante, sempre suscettibile di trasformazione ricorrendo, sia ad elementi di mitigazione naturale, sia alle possibilità messe a disposizione dall’innovazione tecnologica, garantendo al contempo un’indispensabile dotazione di servizi.

PISTE CICLOPEDONALI E PARCHEGGI PER LE DUE RUOTE –  L’integrazione della rete di piste ciclopedonali, di cui in molti punti è previsto l’ampliamento, con il miglioramento della viabilità nella zona della stazione e con un servizio di parcheggio custodito per i mezzi a due ruote, sull’esempio di molte altre città, incentiverebbe infine l’utilizzo delle biciclette da parte di un numero sempre crescente di cittadini.

(*spazio informativo a cura del candidato)

(*Il Dottor Pacifico Portaluppi, tra i numerosi titoli, vanta anche quello di Maestro del Lavoro, prestigiosa onorificenza attribuitagli dal Presidente della Repubblica nel 1994 a seguito del conferimento della ‘Stella al Merito del Lavoro’)

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti