Olimpic Land: vincono l’audacia e la voglia di “mettersi in gioco”

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

SOLARO – “Audacia”. Ripete più volte questa parola don Giorgio, parroco di Solaro, nel commentare una giornata carica di significati, in cui il concetto di inclusione sociale è stato messo in pratica concretamente.foto 4 (68)

Sulla scia di  quelle che si sono tenute a Rio de Janeiro ad agosto,  le Olimpic Land, arrivate ormai alla sedicesima edizione e svoltesi ieri  presso il Centro Sportivo “Gaetano Scirea” di Solaro, sono un appuntamento consolidato nella storia del gruppo Fondazione Mantovani Onlus Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus.

Oltre centocinquanta ragazzi dei CDD (Centro Diurno Disabili) di Cogliate, Castano Primo, Busto Garolfo, Trezzano sul Naviglio, insieme a quelli dello SFA (Servizio di Formazione all’Autonomia) di Inveruno e della RSD (Residenza Sanitaria Disabili) di Arconate sono stati coinvolti per un’intera giornata in gare e attività sportive.

Persone audaci – come le ha definite, appunto, don Giorgioperché non hanno avuto timore a mettersi in gioco, così come i loro educatori che hanno curato l’organizzazione di questo evento  e i rappresentanti delle istituzioni che li hanno sostenuti, permettendo che questa manifestazione diventasse realtà”.

Ospiti speciali di questa edizione degli “Olimpic Land” gli studenti delle prime medie e delle classi quarte e quinte elementari di Solaro. I ragazzi oltre che a fare il tifo per gli atleti, li hanno affiancati nella sfilata delle squadre, conclusasi con il lancio dei palloncini, l’accensione del braciere per l’apertura dei giochi e l’esecuzione dell’Inno di Mameli. Sulle tribune, ovviamente, anche famigliari e conoscenti dei ragazzi che frequentano CDD. Dunque, una preziosa occasione d’aggregazione sociale anche sotto quest’aspetto.

Agli “Olimpic Land” hanno assistito anche il fondatore del gruppo Fondazione Mantovani Onlus  Sodalitas Cooperativa Sociale Onlus Sen. Mario Mantovani insieme al Direttore Generale  Michele Franceschina. Con loro gli amministratori locali di Solaro e di Cogliate centro dove ha sede il CDD “Il Faro”.

Questa manifestazione – ha commentato Barbara Colombo Coordinatrice del CDD ‘Il Faro’ di Cogliaterientra tra le diverse iniziative programmate da queste strutture per favorire l’integrazione e l’inclusione sociale. E’ stata senz’altro una giornata molto impegnativa ma ricca di soddisfazione e che ha regalato tanti sorrisi ai nostri ragazzi”.

(fonte: comunicato ricevuto in redazione)

 

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti