Magenta, scontro Pd-centrodestra sulla sicurezza. ‘Gelli come Chuck Norris’

Condividi questo ArticoloShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page

Botta e risposta tra i Dem e il vicesindaco dopo i fatti delle ultime settimane. 

MAGENTA – Non basta vestire i panni dello sceriffo per occuparsi di #sicurezza. Serve programmare e mettere in atto misure ben pensate, in collaborazione con le forze dell’ordine e coinvolgendo i cittadini in attività di prevenzione. 
La sicurezza, insomma, non è di destra o di sinistra, ma un tema che coinvolge la vita quotidiana delle persone. Ecco perché, più che roboanti proclami, dall’amministrazione Calati attendiamo risposte.

Nel pomeriggio di ieri, il Pd di Magenta posta sulla sua pagina Facebook un commento ironico e scherzoso sul tema della sicurezza, invitando- seppur senza citarlo- il vicesindaco e assessore alla partita, Simone Gelli, ad essere meno roboante.

L’immagine abbinata al post mette a fianco Gelli col celeberrimo attore Usa Chuck Norris (Walker Texas Ranger), noto sostenitore del Partito Repubblicano e di Donadl Trump. Una trovata ironica che serve a smorzare la tensione di un tema tutt’altro.

Ovviamente, non si è fatta attendere la replica dello stesso Gelli:

Oggi il Pd mi raffigura così, dicendo che non riesco, come leggete, a gestire la sicurezza in città. Devo ammettere che la vignetta è davvero carina. Tuttavia non mi sento di poter prendere lezioni di sicurezza da chi in cinque anni su questo fronte non ha fatto assolutamente nulla e oggi pretende che in tre mesi di lavoro si renda Magenta come Fort Knox. Pensate che solo qualche mese fa la Polizia locale scioperava contro l’amministrazione comunale, tanto per gradire. Forse se la smettessero di fare scioperi della fame inutili e pensassero con il Ministro Minniti a dare più strumenti ai Comuni e alle forze dell’ordine, io non servirei a nulla ma Magenta sarebbe più sicura. #braviachiacchiere

Parata e risposta, insomma, come nella scherma. E di certo il tema sicurezza scalderà ancora, e parecchio, gli animi della politica magentina.

Redazione
di Redazione Ticino Notizie

Potrebbe interessarti